Header Top
Logo
Mercoledì 26 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Abi: Patuelli, banche hanno ridotto all’osso i propri margini

colonna Sinistra
Mercoledì 10 luglio 2013 - 10:08

Abi: Patuelli, banche hanno ridotto all’osso i propri margini

(ASCA) – Roma, 10 lug – ”Le banche italiane hanno ridottoall’osso i propri margini, la forbice tra raccolta delrisparmio e impieghi, sempre medi, e’ passata dai 300 puntibase dei primi anni di crisi ai circa 170 attuali, il marginepiu’ basso di tutta l’operativita’ commeciale di ogni generein Italia”. Le banche non rappresentano piu’ un compartoricco ”perche’ risentono fortemente della crisi”. Lo hadetto il presidente dell’Abi, Antonio Patuelli, nel corsodell’assemblea annuale, sootolineando che serve ”piu’austerita’ ed efficienza in tutte le direzioni e bisognaaffrontare le nuove sfide con spirito innovativo”.

La costruzione dell’unione economica – ha detto – e’rallentata da anni mentre l’unione politica e’ bloccata daquando non e’ mai entrato in vigore il ‘trattato per unacostituzione per l’Europa’ di una decina di anni fa”.

”Chiediamo – ha concluso Patuelli – una costituzioneeconomica europea, mentre non bisogna rassegnarsiall’inevitabilita’ della crescita del debito pubblico in unafase di bassi tassi occorre investire la tendenza e iniziarea ridurre il debito pubblico senza patrimoniali o misure daeconomia di guerra, ma con accurate privatizzazioni delleproprieta’ mobiliari e immobiliari dello Stato e degli Entilocali che troppo spesso sono anche holding societarie edimmobilitari. Occorre una politica economica piu’ orientata asettori produttivi, con uno spirito di emergenza chenecessita anche di tempi piu’ rapidi nelle decisioni delleistituzoni”.

ram/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su