Header Top
Logo
Sabato 25 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ue: Ugl, sentenza corte giustizia su disabili di grande valore sociale

colonna Sinistra
Giovedì 4 luglio 2013 - 16:39

Ue: Ugl, sentenza corte giustizia su disabili di grande valore sociale

(ASCA) – Roma, 4 lug – ”La sentenza della Corte di Giustiziadell’Unione Europea ha un grande valore sociale eculturale”. Cosi’ il responsabile dell’Ufficio Politichedella Disabilita’ dell’Ugl, Giovanni Scacciavillani, commentala condanna dell’Italia per non aver rispettato l’impegno diimporre a tutti i datori di lavoro l’adozione diprovvedimenti pratici ed efficaci a favore di tutte lepersone con disabilita’. ”Le disposizioni della Corte – spiega il sindacalista -sono perfettamente in linea con il Programma d’azioneitaliano per la promozione dei diritti e l’integrazione dellepersone con disabilita’ varato dall’Osservatorio nazionalesulla condizione delle persone con disabilita’, che harecepito anche le proposte dell’Ugl volte a rendere piu’efficace il collocamento mirato previsto dalla legge 68/99 ea seguire il lavoratore in tutta la sua attivita’ lavorativaper rimuovere gli eventuali ostacoli che ne impedisconol’adeguata espressione professionale, conciliando anche itempi di lavoro, cura e vita dello stesso, in linea con iprincipi della Convenzione Onu sui diritti delle persone condisabilita”’. ”Auspichiamo dunque che il Governo, in ottemperanza allasentenza della Corte di Giustizia Ue, metta subito incantiere l’attuazione del Programma – aggiunge ilsindacalista – che rappresenta una luce nel buio di una crisiche sta relegando sempre piu’ ai margini i soggetti debolidella nostra societa”’. ”In tal senso – conclude -, la prossima Conferenzanazionale sulle politiche della disabilita’, che si terra’ aBologna il 12 e 13 luglio, puo’ essere un importante momentodi confronto e di verifica della volonta’ governativa disuperare le politiche penalizzanti adottate dagli ultimigoverni, per intraprendere cosi’ un nuovo percorso a tuteladelle persone piu’ fragili”.

red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su