Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Alitalia: nuovo Piano punta a intercontinentale… (1 upd)

colonna Sinistra
Mercoledì 3 luglio 2013 - 20:44

Alitalia: nuovo Piano punta a intercontinentale… (1 upd)

(ASCA) – Roma, 3 lug – Sviluppo dell’intercontinentale edell’internazionale e risanamento dei conti. Questi gliobiettivi del nuovo Piano industriale 2013-2013 dell’Alitaliapresentato oggi alla stampa dal presidente, RobertoColaninno, e dall’amministratore delegato, Gabriele DelTorchio, che mira a raggiungere i 26 milioni di passeggeri afine periodo dai 23 milioni attuali. Il Piano parte infattidal presupposto che, come indicato dalle proiezioni IATA, imercati intercontinentale e internazionale possano offriretassi di sviluppo interessanti, al contrario di quellodomestico. A tale scopo quindi, dalle 149 rotte attuali sipassera’ a un totale di 203 rotte. Quelle domestichescenderanno da 67 a 62, quelle internazionali salirannoinvece da 65 a 116, mentre quelle intercontinentaliaumenteranno addirittura da 17 a 25.

Per quanto riguarda invece i conti, per il 2013 si stimaun Ebit industriale positivo nel secondo semestre e un 2014in sostanziale pareggio del margine operativo, per arrivarepoi al 2015 in pareggio di bilancio. Infine, per il 2016Alitalia dovrebbe ritornare a fare utili.

Nello specifico, il Piano si articola in quattro puntistrategici. Il primo punto prevede la ridefinizionedell’offerta del Gruppo sul network di breve e di medioraggio, differenziando le attivita’ fra Alitalia e Air One,evitando sovrapposizioni fra le due Compagnie, conl’obiettivo di rispondere al meglio alle esigenze di tutti isegmenti di clientela. Per AirOne e’ previsto un nuovo nome enuovi colori, piu’ in sintonia con quelli di Alitalia. Nelnuovo assetto del network di breve e medio raggio lo SmartCarrier sara’ dedicato a servire i collegamenti point topoint, dalle basi di Catania, Palermo, Venezia e Pisa,potenziando, in particolare, l’offerta di voliinternazionali. Verranno potenziate inoltre le attivita’sull’hub di Fiumicino, su Linate e su Malpensa.

Il secondo punto riguarda lo sviluppo della flottaintercontinentale, con l’ingresso in flotta di 6 aerei alungo raggio nell’arco di piano. Saranno inoltre individuatee attivate nuove rotte di lungo raggio ad alto potenziale ditraffico da e per l’Italia. Le nuove rotte partirannoprincipalmente dall’hub di Roma Fiumicino, dallo scalo diMilano Malpensa e da quello di Venezia.

La terza linea strategica prevede l’individuazione dinuove collaborazioni, e il rafforzamento di quelle gia’esistenti, con partner infrastrutturali chiave in Italia,quali, ad esempio, gli aeroporti. L’obiettivo di questepartnership e’ quello di creare sinergie e di aumentare lasoddisfazione del cliente attraverso la maggiore efficienzadelle operazioni di terra, lo sviluppo congiunto del networke delle infrastrutture, l’ampliamento dell’offerta di servizinon strettamente legati al volo (parcheggi o trasferimentida/per gli aeroporti).

La quarta linea riguarda invece Alitalia Loyalty, la nuovasocieta’ del Gruppo, fondata a fine 2012, che si occupa dellosviluppo e della valorizzazione del Programma MilleMiglia diAlitalia: diventera’ una business unit a se stante, conl’obiettivo di generare profitti.

In sintesi, il nuovo Piano portera’ anche una nuovamission per la compagnia che sara’ espressa nella frase:”Orgogliosi di mostrare il meglio del nostro paese.

Appassionatamente”. Il nuovo solgan verra’ reso visibile sututti gli aeromobili e in tutti gli aeroporti dove opera lacompagnia.

sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su