Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fiat: su dati giugno pesa mancata fornitura componenti

colonna Sinistra
Lunedì 1 luglio 2013 - 18:37

Fiat: su dati giugno pesa mancata fornitura componenti

(ASCA) – Roma, 1 lug – Fiat Group Automobiles haimmatricolato a giugno 33.500 vetture per una quota al 27,5per cento. Nel primo semestre dell’anno le registrazioni sonostate 213 mila e la quota del 29,2 per cento. Leimmatricolazioni negli ultimi tre giorni del mese – si leggein un comunicato – sono state influenzate da un anomaloincremento dei canali onerosi (noleggio a breve termine eKM0) da parte della concorrenza che FGA ha deciso di nonseguire. Anche in giugno, come lo scorso mese, le immatricolazionidi Fiat Group Automobiles sono state condizionate dallamancata fornitura al Gruppo di componenti per alcuni modelli,con conseguenti ritardi nelle consegne: sono state oltre2.000 le vetture vendute che i clienti non hanno potutoritirare (che avrebbero pesato per 1,6 punti percentuali inpiu’ di quota di mercato).

Passando ai singoli brand, il marchio Fiat haimmatricolato in giugno quasi 26 mila auto e ha ottenuto unaquota del 20,9 per cento. Le registrazioni del brand nelprogressivo annuo sono state poco meno di 160 mila per unaquota del 21,85 per cento, in crescita rispetto all’annoscorso di 1,2 punti percentuali nonostante i modelli 500L e500S abbiano avuto i maggiori problemi sul fronte dellamancanza di componenti. Ancora una volta le posizioni divertice della classifica delle auto piu’ vendute sonooccupate da vetture del marchio Fiat. Con 8.200immatricolazioni Panda e’ al primo posto, con una quota nelsuo segmento del 35,3 per cento. Alle sue spalle la Punto,con quasi 6.400 registrazioni e con il 17,4 per cento diquota nel segmento B. Terza la 500, che con quasi 5 milaimmatricolazioni ottiene il 21,2 per cento di quota nelsegmento A. Risultati positivi anche dalla 500L – che siconferma la ”media” piu’ venduta del mese con oltre 2.400immatricolazioni e una quota nel suo segmento del 32,6 percento – e dalla Freemont, prima nel segmento con il 23,6 percento di quota.

Lancia in giugno ha immatricolato oltre 4.700 vetture peruna quota del 3,9 per cento. Nel primo semestre del 2013 ilmarchio ha registrato piu’ di 32 mila vetture e la quota e’del 4,4 per cento. Per Lancia la mancanza di componenti hacondizionato la produzione della Ypsilon: sono state oltre1.000 le vetture vendute che non e’ stato possibileconsegnare, una quantita’ significativa se rapportata aivolumi di vendita del modello. Nonostante cio’, la Ypsilon siconferma ancora una volta tra le top ten (e’ la quartavettura piu’ venduta del mese) con quasi 4 milaimmatricolazioni e una quota nel segmento del 10,8 percento.

Alfa Romeo a giugno ha immatricolato oltre 2.800 vetture eha ottenuto una quota del 2,3 per cento. Nel progressivoannuo le Alfa Romeo immatricolate sono 18 mila con quota del2,5 per cento. Va segnalato che le immatricolazioni dellaMiTo in giugno hanno raccolto solo in parte l’arrivo dellanuova gamma MY 2014 lanciata nella seconda meta’ del mese eben accolta dai numerosi potenziali clienti che si sonopresentati nelle concessionarie. Per quanto riguardaGiulietta, a giugno la comunicazione e il nuovo spot dedicatialla motorizzazione GPL hanno messo in evidenza un trendpositivo rispetto a maggio sia per affluenza nei saloni siaper contratti realizzati. La quota totale di Giulietta nelsegmento C sconta le immatricolazioni del mese scorso allesocieta’ di rent-a-car, che abitualmente a maggio acquistanoper il turismo estivo.

Jeep ha immatricolato in maggio quasi 500 vetture, pariallo 0,4 per cento di quota, la stessa sia dell’anno scorsosia di maggio 2013. Quasi 3.200 le registrazioni nel primosemestre dell’anno, per una quota vicina allo 0,45 per cento,sostanzialmente la stessa di un anno fa. Il marchio hamantenuto la quota di mercato allineata con quella delloscorso anno nonostante il Grand Cherokee e la Compass sianoin fase di uscita di commercializzazione, sostituiti dalnuovo Grand Cherokee e dal Compass Model Year 2014. Tral’altro, la quota totale Jeep di giugno non ha beneficiatoancora degli ottimi risultati del nuovo Grand Cherokee,presentato al pubblico durante l’ultima settimana di giugno,che ha riscosso grande interesse sia in termini di trattativesia in termini di contratti.

red/did/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su