Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Enel: Zanonato da’ il via a cantiere centrale Soverzene da 30 mln

colonna Sinistra
Sabato 29 giugno 2013 - 16:09

Enel: Zanonato da’ il via a cantiere centrale Soverzene da 30 mln

(ASCA) – Soverzene (BL), 29 giu – Il Ministro dello SviluppoEconomico Flavio Zanonato ha tenuto oggi a battesimo l’avviodel cantiere per il rinnovamento della centrale idroelettricaEnel di Soverzene (Bl). Ad accoglierlo il Direttore dellaDivisione Generazione, Energy Management e Mercato Italia diEnel, Gianfilippo Mancini. Erano inoltre presenti, tra glialtri i responsabili Enel della generazione idroelettricaItalia e del Veneto, rispettivamente, Sergio Adami eFrancesco Bernardi; il prefetto di Belluno, Maria LauraSimonetti e diversi amministratori locali.

”Oggi – ha sottolineato Gianfilippo Mancini – inauguriamoun cantiere che durera’ per i prossimi due anni.

Rinnoviamo completamente la parte meccanica di un impiantoimportante che contribuisce in maniera decisiva a daresicurezza e approvvigionamento al sistema elettrico delVeneto. Rifacciamo completamente la parte meccanica dellacentrale di Soverzene, con l’orgoglio di poterlo fare allapresenza del Ministro dello Sviluppo Economico e dellemaestranze e delle competenze ingegneristiche del territorio:le turbine saranno infatti concepite, progettate e prodottein provincia di Vicenza”.

Il titolare del dicastero dello Sviluppo Economico, dopoun incontro con i vertici nazionali e locali dell’azienda, havisitato l’intero impianto, facendo la passeggiata lungo iltunnel di 500 metri che porta alla sala macchine, realizzatainteramente in caverna ed affrescata con dipinti allegoricida Walter Resentera. Il ministro ha poi visitato i localidove alloggiano le turbine e la sala controllo, mostrandosiparticolarmente interessato all’intero funzionamento delsistema elettrico e ai dettagli realizzativi di controllo egestione dell’impianto. Inoltre e’ entrato in una delle celleche ospitano i 12 trasformatori a 220.000 volt, apprezzandola tecnologia installata. E’ poi salito sulla torretta delladinamo per osservare da vicino i componenti che generano ilcampo elettromagnetico all’interno dell’alternatore.

Dopo oltre 60 anni di funzionamento, l’impianto e’ oggettodi un importante intervento di rinnovamento. Nelle scorsesettimane sono state infatti avviate le operazionipropedeutiche all’avvio del cantiere per la sostituzione dei4 gruppi turbina e delle valvole idrauliche, nonche’interventi alla stazione elettrica. Un progetto che prevedeun investimento di 30 milioni di euro, che consentira’ dicontinuare a fruire di energia elettrica da fonte rinnovabileche evita ogni anno il rilascio in atmosfera di circa 300.000tonnellate di anidride carbonica.

fdm/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su