Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Agricoltura: Istat, aumenta produzione e occupazione nelle aziende

colonna Sinistra
Mercoledì 26 giugno 2013 - 10:06

Agricoltura: Istat, aumenta produzione e occupazione nelle aziende

(ASCA) – Roma, 26 giu – Bilancio attivo per le aziendeagricole in Italia. Nel 2011 – secondo gli ultimi datidisponibili dell’Istat – le aziende agricole italiane sonocirca 1,6 milioni, occupano 969 mila unita’ di lavoro (ULA),realizzando una produzione di 41,6 miliardi di euro e unvalore aggiunto di 23,3 miliardi di euro (entrambi valutatiai prezzi base).

Rispetto al 2010 si registra un aumento della produzionedel 7,8%, del valore aggiunto del 7,9% e dell’occupazione del2,2%.

Il sistema delle aziende agricole e’ caratterizzato da unaforte presenza di unita’ di piccola dimensione: l’84% delleaziende impiega meno di un’unita’ di lavoro, il 97,3% e’costituito da aziende individuali ed e’ a conduzionediretta.

L’11% delle aziende agricole produce esclusivamente perl’autoconsumo. Le unita’ produttive multifunzionali, purrappresentando una quota pari al 12,7% del totale, mostranoincidenze significative in termini di occupazione (22,7%delle ULA), valore della produzione (27,8%) e valore aggiunto(27,7%).

Le aziende con un fatturato superiore a 100.000 euro (4,9%del totale delle aziende) assorbono il 24,6% dell’occupazionee realizzano il 55,9% del valore aggiunto.

Nel 2011 le aziende agricole italiane hanno realizzato inmedia circa 25,6 mila euro di prodotto (di cui il 93,9%commercializzato). Il risultato lordo di gestione e’ di circa13,6 mila euro per impresa.

I ricavi dell’attivita’ agricola sono determinatiprincipalmente dalla vendita di prodotti vegetali (69,2%),prodotti zootecnici (16,8%) e animali per la macellazione(12,3%).

La retribuzione per giornata di lavoro dipendente e’ paria 65 euro per quello a tempo determinato e a 101 euro perquello a tempo indeterminato. L’incidenza del lavoro a tempodeterminato e’ pari al 79,6% in termini di giornate e al71,4% in termini di costo del lavoro.

Il 59,1% della produzione e il 45,5% del valore aggiuntosono realizzati nel Nord del Paese, dove e’ presente il 24,6%delle aziende agricole nazionali.

red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su