Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Tessile: Calenda, con accordo Usa-Ue possibile +18% export

colonna Sinistra
Martedì 18 giugno 2013 - 13:00

Tessile: Calenda, con accordo Usa-Ue possibile +18% export

(ASCA) – Firenze, 18 giu – ”Con un accordo tra Usa e Unione europea sul libero scambio le imprese italiane del tessile e abbigliamento potranno beneficiare di un aumento dell’export del 18%”. Lo ha detto il viceministro allo Sviluppo economico, Carlo Calenda. ”Europa e Usa – ha ricordato – ieri hanno trovato l’accordo sul negoziato per un accordo di libero scambio che definira’ standard comuni e abbattera’ i dazi. E’ un passaggio epocale e l’Italia e’ il primo beneficiario in Europa dall’abbattimento dei dazi. Oggi l’Italia affronta il mercato Usa con grandissime difficolta’ di ingresso nell’oreficeria, nelle macchine, nel tessile e nella pelletteria e l’accordo avvantaggera’ i settori tradizionali. Da una stima che abbiamo fatto, per il tessile ci potra’ essere un aumento dell’export del 18%, sara’ il primo settore in assoluto”. In tema di commercio internazionale, Calenda ha assicurato che ”la linea del governo e’ di difesa intransigente delle imprese italiane e la mia personale e’ di non cedere ne’ all’ideologia protezionista ne’ all’ideologista liberista perche’ non si fa commercio internazionale con l’ideologia. Se l’Europa non ha la schiena dritta e non e’ unita rischiamo di essere marginalizzati, serve una posizione comune perche’ se andiamo in ordine sparso e’ un suicidio”. afe/rf/alf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su