Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Pmi: Rete imprese, sono al collasso. No aumento Iva e ridurre Imu

colonna Sinistra
Venerdì 14 giugno 2013 - 13:45

Pmi: Rete imprese, sono al collasso. No aumento Iva e ridurre Imu

(ASCA) – Roma, 14 giu – Le Piccole e medie imprese sono alcollasso. Lo afferma Rete Imprese per l’Italia in una notanella quale chiede al governo di non aumentare l’Iva eridurre l’Imu.

”La drammaticita’ della situazione, evidente a tutti econfermata dai dati – afferma Rete Imprese -, impone alGoverno l’urgenza di varare misure che diano risposteimmediate a famiglie e imprese che ormai sono allo stremo.

Misure che dovrebbero produrre immediatamente segnali diun’inversione di tendenza rispetto alle politiche del rigoree dell’austerita’ del passato e quindi creare le condizionidi una ripresa dell’economia, sul tipo di quelle adottate conla conferma dei bonus sulle ristrutturazioni e il risparmioenergetico”.

”Viceversa, nonostante gli intendimenti e ledichiarazioni di tutti i partiti che sostengono il Governo -prosegue la nota -, si conferma, di fatto, in queste ore ilricorso alla leva fiscale attraverso l’aumento dell’Iva dal1* luglio, dimenticando i gravi effetti negativi che questamisura produrrebbe sull’economia reale: ulteriore contrazionedei consumi, chiusure di imprese e un impatto sui prezzi traluglio e agosto tra lo 0,3%-0,4%, il cosiddetto ‘effettoscalino”’.

”Le imprese del terziario di mercato e dell’artigianato,che vivono prevalentemente di domanda interna e che scontanogli effetti di un livello record di pressione fiscale, di unastretta creditizia senza precedenti, di una burocraziaasfissiante, complicata e costosa, anche per ottenere ilpagamento dei crediti dalle pubbliche amministrazioni, nonsono piu’ nella condizione di sopportare ulteriori aumenti ditasse – conclude la nota -. Rete Imprese Italia ritiene,quindi, una scelta ineludibile quella di cancellaredefinitivamente l’aumento dell’Iva e di escluderedall’imposizione tutti gli immobili strumentali all’attivita’d’impresa e chiede al Governo di trovare le risorsenecessarie attraverso una piu’ coraggiosa e incisiva azionedi spending review”.

com-sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su