Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Martedì 11 giugno 2013 - 12:39

Abi: piu’ innovazione nei pagamenti

(ASCA) – Roma, 11 giu – Gli strumenti di pagamento deiclienti delle banche in Italia diventano sempre piu’tecnologici e innovativi: col ”chip”, ”senza contatto”,via internet e cellulare, acquistare un bene o un servizio,che sia in Italia o nel resto d’Europa, non e’ mai statocosi’ facile e sicuro. Grazie alle nuove tecnologie, al web eai device di ultima generazione come tablet e smartphone, chesempre piu’ spesso rappresentano un volano fondamentale perla crescita dei pagamenti elettronici e lo sviluppo disoluzioni innovative. Ma soprattutto grazie alla creazionedell’area unica europea dei pagamenti in euro – la cosiddettaSEPA – che sara’ completata il 1* febbraio del prossimo anno,riducendo costi e inefficienze di strumenti cartacei econtante.

Il punto sulle principali sfide e sulle prospettive presentie future del mercato dei pagamenti – anche in vista delleprossime scadenze fissate dal Regolamento Europeo – a Spin2013, la due giorni che si tiene oggi e domani a Napoli. Le banche in Italia sono pronte per il prossimo appuntamentocol SEPA End-Date. Secondo una recente indagine dell’Abi,infatti, a poco piu’ di 200 giorni dalla data a partire dallaquale i servizi nazionali di bonifico e addebito direttosaranno definitivamente dismessi in favore dei corrispondentistrumenti paneuropei, la quasi totalita’ delle bancheoperanti in Italia ha gia’ avviato il processo di adeguamentoinfrastrutturale, applicativo, contrattuale e commerciale. Alpunto che quasi tutti i gruppi bancari considerano dianticipare al prossimo autunno la migrazione di tutti ibonifici per tutti i canali.

Non piu’ tardi di aprile e’ avvenuta con successo lamigrazione allo schema paneuropeo di tutti gli stipendipubblici e delle pensioni di guerra.

Oltre che di Sepa, a Spin 2013 si e’ parlato anche ditecnologia e innovazione applicate agli strumenti dipagamento: da uno strumento tradizionale come l’assegno finoai canali digitali che, con i mobile e gli e-payments,possono dare un forte impulso alla crescita del commercioelettronico. In questa prospettiva, se pure i mobile paymentscontinuano ad aumentare, sono soprattutto gli e-payments afar registrare il maggiore tasso di crescita. Basti pensareche, secondo alcune stime, nel 2014 il 20% delle transazionicommerciali sara’ proprio su internet. Anche per questo, lebanche italiane si sono attivate per mettere a disposizionedei clienti una serie di soluzioni innovative per ilpagamento elettronico degli acquisti fatti sul web. Traquesti, a livello europeo e’ stato messo a punto ”MyBank”,uno strumento che consente di fare i propri acquisiti onlinetramite bonifico SEPA, reindirizzando direttamente ilpagamento su sito di home banking o sull’applicazione persmartphone e tablet della propria banca.

com-ram

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su