Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Anie Confindustria: Emilio Cremona nuovo presidente del Gifi

colonna Sinistra
Giovedì 6 giugno 2013 - 17:34

Anie Confindustria: Emilio Cremona nuovo presidente del Gifi

(ASCA) – Roma, 6 giu – Emilio Cremona, Presidente diUniversalsun srl, e’ il nuovo Presidente del GIFI, il GruppoImprese Fotovoltaiche Italiane, aderente ad ANIEConfindustria, che rappresenta 165 fra le piu’ importantiaziende della nostra Penisola operanti nel settore. Locomunica una nota dell’Associazione.

”Sono molto onorato di poter rappresentare l’industriafotovoltaica italiana – ha dichiarato Emilio Cremona,neopresidente GIFI. Il mio impegno da oggi, con l’obiettivodi dare continuita’ all’eccellente lavoro svolto in questianni, e’ quello di dare il mio contributo allo sviluppo delsettore attraverso la collaborazione con Enti di Ricerca e lapresenza sistematica, in un’ottica di internazionalizzazionedel business, delle Aziende Italiane all’estero. Con icolleghi del Consiglio Direttivo lavorero’ per sviluppare econsolidare la filiera italiana anche con riferimento ad unsegmento spesso dimenticato, quale quello degli installatorie dei costruttori di componenti”.

l’industria fotovoltaica italiana e’ in crisiprincipalmente a causa di instabilita’ normativa e politichenon lungimiranti. Nel 2012 il volume di affari complessivo e’stato pari a 6.2 miliardi di Euro, con una riduzione del 58%rispetto a quello del 2011 e il numero degli addetticomplessivamente impiegati nel settore alla fine del 2012ammonta a circa 14 mila unita’, in calo del 22% rispetto al2011.

Durante l’assemblea odierna sono stati presentati i datidell’indagine sulla popolazione italiana commissionata daConfindustria ANIE/GIFI all’istituto demoscopico ISPO, inoccasione dell’Assemblea Annuale del Gruppo delle impresefotovoltaiche. In particolare, oltre l’80% degli intervistatiritengono che l’energia solare sia la fonte rinnovabile piu’pulita sulla quale puntare. Il 94% affermano che non e’sicuramente dannosa per la salute, il 92% che e’ rispettosaper l’ambiente e che (81% degli intervistati) non deturpa ilpaesaggio.

com/red

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su