Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Crisi: S&P, nel 2012 credito banche a imprese sceso di 44 mld

colonna Sinistra
Mercoledì 5 giugno 2013 - 10:20

Crisi: S&P, nel 2012 credito banche a imprese sceso di 44 mld

(ASCA) – Roma, 5 giu – Le imprese italiane, lo scorso anno,hanno messo obbligazioni per 20 miliardi, che hannoparzialmente compensato, il calo di 44 miliardi di creditodalle banche. Lo afferma un rapporto di Standard and Poor’ssulle aziende italiane e il mercato dei capitali.

Oltre ai problemi innescati dalla crisi, si legge nelrapporto, ”le imprese italiane si trovano ad affrontare unulteriore problema, che riguarda non solo le grandi, ma anchele piccole aziende, ovvero quello di emettere obbligazionisul mercato finanziario”. S&P rileva infatti che le impreseitaliane ”trovano sempre piu’ difficile ottenerefinanziamenti bancari, che tradizionalmente rappresentano laloro maggiore fonte di credito”. Per tale motivo e anche per”l’allentamento della normativa societaria e fiscaleintrodotto lo scorso anno” ci sara’ un aumento del ricorsoall’emissione obbligazionaria.

”Noi crediamo – prosegue poi il rapporto – che unmaggiore ricorso al mercato obbligazionario potrebbecontribuire a migliorare le strutture di capitale delleimprese italiane e ridurre i rischi di rifinanziamento”allungando le scadenze di finanziamento delle impreseitaliane e diversificando la base degli investitori. Taleprocesso, avverte pero’ l’agenzia di rating, potrebbe essere”lungo e arduo” a causa dello scarso interesse degliinvestitori istituzionali domestici alle obbligazioni dellepiccole e medie imprese e all’assenza di uno sviluppatomercato del collocamento privato, che rimane limitato tra i150 milioni e i 200 milioni di euro.

sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su