Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Tav: Lupi fissa le tappe dell’opera, ”un’opportunita’ per il Paese”

colonna Sinistra
Giovedì 23 maggio 2013 - 19:58

Tav: Lupi fissa le tappe dell’opera, ”un’opportunita’ per il Paese”

(ASCA) – Torino, 23 mag – ”La Tav non e’ un’opera cheinteressa solo la Val Susa o solo il Piemonte, e’ un’operaessenziale per l’Italia e per l’Europa. E non e’un’opportunita’ di qualcuno ma di tutto il nostro sistemaPaese”. Lo ha detto il ministro dei Trasporti, MaurizioLupi, dopo aver visitato questo pomeriggio il cantiere Tav diChiomonte e aver poi svolto una riunione della task forceoperativa della Torino-Lione con le istituzioni e gli entilocali interessati dalla tratta alla Regione Piemonte. Lupi ha ricordato quattro impegni: il primo riguarda leopere di compensazione per le quali e’ stato previsto unprimo finanziamento di 10 milioni di euro. Il 30 maggio, hadetto Lupi, sara’ convocato il Cipe nel quale sara’ stabilitala rimodulazione delle risorse, vale a dire 2 milioni nel2013, 4 nel 2014 e 4 nel 2015. Entro la stessa data, haaggiunto, gli enti locali, coordinati dalla Regione, dovrannotrasmettere l’elenco definitivo delle opere da finanziare.

”Ricordo – ha aggiunto – che i milioni complessivi sono 136e se quindi arrivasse anche un piano piu’ generale di opereper i primi 36 milioni cio’ faciliterebbe l’iterprocedurale”. Il secondo punto riguarda la conferenza dei servizi chesara’ convocata il 13 giugno per la verifica e l’approvazionedel progetto definitivo della Torino-Lione.

Il terzo punto, quello piu’ problematico, e’ la richiestadi consentire ai comuni interessati dalla tratta una delegaal patto di stabilita’. A questo proposito Lupi ha detto cheil governo ”cerchera’ di lavorare in questa direzione”.

Naturalmente dopo un confronto con il ministerodell’Economia. Lupi ha aggiunto che occorre dare ai comuniuna risposta in breve tempo per permetter in ogni caso che lerisorse allocate non sia inutili.

L’ultimo punto, ha ricordato, e’ l’impegno a convocare unincontro di cui non e’ stata ancora fissata la data con isindaci coinvolti dalla tratta nazionale della Torino-Lione.

A proposito della visita fatta oggi in Val Susa, Lupi hasottolineato che era ”indispensabile testimoniare ailavoratori e alle forze dell’ordine la vicinanza di tuttinoi”. ”Lo Stato c’e’ ed e’ presente”. A questo propositoLupi ha anche ricordato di aver incontrato l’operaio vittimadi recente di un’aggressione da parte dei No Tav ”e’ statala cosa piu’ commovente anche perche’ i miei genitori eranooperai e pensare che una persona che fa il suo dovere perguadagnarsi da vivere rischia la vita e’ un pugno nellostomaco per il Paese”. Inoltre Lupi ha ribadito che il cantiere, relativo altunnel geognostico, ”riguarda un’opera gia’ avviata con uncalendario di lavori gia’ stabilito e tempi previsti ancheper l’apertura del cantiere principale”. Infine, Lupi ha ricordato che il governo si era impegnatoa portare nel prossimo Cdm il disegno di legge di ratificadel trattato Torino-Lione ma ha precisato che cio’ nonavverra’ in questo Consiglio dei ministri ma nel prossimo oin quello successivo.

eg/rf/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su