Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fiom: 50 mila in piazza. Landini, serve riforma ammortizzatori sociali

colonna Sinistra
Sabato 18 maggio 2013 - 13:57

Fiom: 50 mila in piazza. Landini, serve riforma ammortizzatori sociali

(ASCA) – Roma, 18 mag – Piu’ di cinquantamila persone,secondo le stime degli organizzatori, hanno preso partequesta mattina a Roma al corteo organizzato dalla Fiom perattirare l’attenzione del governo e rimettere al centrodell’agenda politica i provvedimenti per il lavoro. Partitoda piazza della Repubblica, il corteo, aperto da unostriscione con scritto ‘non possiamo piu’ aspettare’, hapercorso le vie del centro cittadino prima di raggiungerepiazza San Giovanni dove, poco prima delle 14, e’ iniziatol’intervento del segretario Maurizio Landini.

A dire il vero, lungo il percorso del corteo, questi siera gia’ concesso a cronisti e telecamere per ribadire lanecessita’ di ”pensare ad una riforma degli ammortizzatorisociali perche’ tutti i lavoratori e tutte le imprese nonsono ancora coperti”.

Dunque ”bisogna estendere la Cassa integrazione facendopagare a tutti un contributo e bisogna introdurre anche inItalia le prime forme di reddito di cittadinanza. Il governoBerlusconi prima e quello Monti dopo hanno fatto disastri chestiamo ancora pagando. Noi – ha concluso Landini – chiediamoche questo governo cambi quelle politiche”.

Concetto ribadito anche dal palco di piazza San Giovanni:”Vogliamo offrire un terreno di riunificazione per il Paesea partire dall’onesta’, per provare a cambiarlo. Stannousando la crisi per cancellare i diritti ed hanno cercato dicancellare la Fiom. Ma noi possiamo dimostrare che siamopronti a cambiare la situazione. Siamo la parte migliore delPaese”. In piazza, oltre a tante bandire e striscioni rossi, ancheil segretario di Sel, Nichi Vendola, che ha voluto rivolgersidirettamente al premier Letta: ”Caro Enrico, nel decretovarato dal Cdm e’ prevista la proroga di 5 mesi dei contrattia termine per i precari della Pubblica amministrazione. Tipropongo – ha incalzato Vendola – di fare come ai tempi diProdi e di trasformare quei 5 mesi in un processo reale distabilizzazione di quei precari. Su questa base costruiremoil nostro giudizio sul governo”.

brm/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su