Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Crisi: Eurogruppo, si’ ad aiuti per Grecia, erogati primi 2mld a Cipro

colonna Sinistra
Martedì 14 maggio 2013 - 08:50

Crisi: Eurogruppo, si’ ad aiuti per Grecia, erogati primi 2mld a Cipro

(ASCA) – Bruxelles, 14 mag – Via libera dell’Eurogruppo allatranche di aiuti da 7,5 miliardi per la Grecia. I ministridell’Economia e delle Finanze della zona Euro hanno stabilitoche ”ci sono gli elementi necessari” per sborsare i soldiche servono al governo ellenico per far fronte alla crisi esostenere il piano di riforme. Allo stato attuale, recita lanota diffusa a fine riunione, ci sono le condizioni perche”’gli Stati membri finalizzino le procedure nazionalirichieste per l’approvazione del prossimo intervento delfondo salva-stati Efsf”.

Come previsto, l’esborso avverra’ in due momenti: unaprima sotto-tranche da 4,2 miliardi sara’ approvata dalconsiglio dei governatori dell’Efsf ”nei prossimi giorni”,e una seconda sotto-tranche da 3,3 miliardi sara’ erogata agiugno. L’erogazione di questa seconda sotto-tranche ”e’legata” all’attuazione del protocollo d’intesa sottoscrittotra la Grecia e la Troika (Commissione europea-Banca centraleeuropea-Fondo monetario internazionale).

Intanto, nello stesso giorno in cui l’Eurogruppo concedegli aiuti alla Grecia, il consiglio dei governatori del fondosalva-stati Esm da’ l’ok alla concessione di prestiti per 3miliardi a Cipro, con l’erogazione della prima tranche da 2miliardi avvenuta gia’ nella giornata di ieri. Una decisione”accolta con favore” dall’Eurogruppo, il cui presidente,Jeroen Dijsselbloem, era stato duramente criticato per ilpiano di salvataggio. Non a caso lo stesso Dijsselbloem havoluto ricordare come la decisione presa dall’Esm rientri”nel contesto del programma concordato tra Cipro e i paesidell’Eurozona il 25 marzo e nel contesto del protocollod’intesa firmato tra Cipro e la Commissione europea alla finedi aprile”.

Dijsselbloem, nel sottolineare come gli aiuti concessi aCipro siano ”una passo importante per la stabilizzazionedell’economia cipriota e per la difesa della stabilita’dell’area Euro”, ha chiesto alla autorita’ cipriote dicontinuare a rispettare gli impegni presi. In particolare ilgoverno di Nicosia e’ stato esortato a definire ”areemirate” per l’attuazione di politiche bancarie pocorischiose, per avere ”adeguata supervisione” degli istitutidi credito, e azioni di contrasto al riciclaggio di denaro.

bne/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su