Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Bankitalia: 83% agenti immobiliari segnala calo prezzi vendita

colonna Sinistra
Martedì 14 maggio 2013 - 14:17

Bankitalia: 83% agenti immobiliari segnala calo prezzi vendita

(ASCA) – Roma, 14 mag – La quota di agenti immobiliari chehanno segnalato una diminuzione dei prezzi di vendita neltrimestre di riferimento (il primo del 2013) rispetto alperiodo precedente e’ ulteriormente cresciuta, all’83,1 percento dal 79,3 nell’indagine di gennaio. L’intensificarsidelle valutazioni al ribasso e’ stato particolarmenteaccentuato nel Nord. L’incidenza di coloro che hanno indicatoun aumento delle quotazioni si conferma trascurabile (0,5 percento). Lo si evince da uno studio della Banca d’Italiaeffettuato sul mercato immobiliare attraverso le agenzie divendita.

La quota di agenzie che nel trimestre invernale hanno vendutoalmeno un immobile e’ rimasta invariata, al 64,4 per cento ealla flessione nelle regioni del Nord Ovest, del Sud e delleIsole si e’ contrapposto un aumento registrato in quelle delCentro e del Nord Est.

Nel primo trimestre del 2013 il saldo tra risposte di aumentoe diminuzione delle giacenze degli incarichi a vendere e’calato di un punto percentuale rispetto alla precedenterilevazione, a 36,7 punti percentuali; la riduzione e’ stataconcentrata al Sud e nelle Isole. Anche il saldo tra lerisposte di aumento e diminuzione delle acquisizioni di nuoviincarichi e’ lievemente sceso, a 25,7 punti percentuali da26,5 nel sondaggio precedente.

In merito alle ragioni di ritiro o mancato rinnovo degliincarichi a vendere e’ diminuita nuovamente, per il quartotrimestre consecutivo, la percentuale di operatori cheriportano difficolta’ nel reperimento del mutuo da parte deipotenziali acquirenti (51,1 per cento, contro 55,4 percento).

L’indagine e’ stata condotta ad aprile su 1.397 agenzieimmobiliari e mostra che la quota di agenti che hannosegnalato una diminuzione dei prezzi di vendita nel primotrimestre 2013 rispetto al periodo precedente e’ulteriormente cresciuta, all’83,1% dal 79,3 nell’indagine digennaio.

ram

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su