Header Top
Logo
Mercoledì 22 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Crisi: Mise a Outokumpu, stringere tempi per cessione impianto Ast

colonna Sinistra
Venerdì 10 maggio 2013 - 15:58

Crisi: Mise a Outokumpu, stringere tempi per cessione impianto Ast

(ASCA) – Roma, 10 mag – Il Ministero dello SviluppoEconomico, nel quadro di un aggiornamento sullo stato delletrattative per la vendita dello stabilimento di Terni, e’stato informato dai responsabili di Outokumpu, che, altermine della procedura di cessione dell’impianto Astiniziata da oltre sei mesi, la multinazionale ha ricevuto dueofferte vincolanti. E che la societa’ finlandese ha richiestoalla Commissione Europea una proroga dei termini temporaliper verificare con i potenziali acquirenti l’eventualita’ dimigliorare le loro offerte. Outokumpu, spiega il ministero,peraltro non ne ha specificato al Mise la durata.

”Il Governo ritiene necessario stringere i tempi – silegge nella nota -, perche’ il protrarsi dell’incertezza sulfuturo del sito ternano non consente di avviare gliindispensabili investimenti e i necessari interventiorganizzativi, ma- soprattutto- puo’ peggiorarne la posizionedi mercato”.

Per queste ragioni, il Mise ha sollecitato irappresentanti di Outokumpu a concludere rapidamente iconfronti con gli offerenti e a garantire ad Ast tutto ilnecessario sostegno finanziario, nonche’ la tutela rigorosadel suo mercato fino a vendita avvenuta. Il Dicastero ritieneinoltre che la conclusione dei negoziati debba avvenire entropoche settimane e che, come del resto ribadito piu’ voltedall’esecutivo italiano, vada privilegiata la soluzione chemeglio garantisce il futuro industriale dell’impianto diTerni.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha infine chiesto airappresentanti di Outokumpu di essere costantemente informatodell’evoluzione delle trattative in atto e di rendersidisponibili ad un incontro- da tenersi nella seconda meta’del mese di maggio- con i rappresentanti dei lavoratori e conle istituzioni centrali e territoriali, per un confrontoapprofondito sul processo di vendita di Ast. Il gruppo haaccolto tale richiesta.

”Mai come in questo momento- osserva il Sottosegretarioallo Sviluppo Economico Claudio De Vincenti- e’ decisivo chequanti hanno responsabilita’ in questa vicenda operino inmaniera determinata e coordinata avendo ben chiaro che e’ ingioco il futuro di un’importante azienda italiana che haraggiunto livelli di eccellenza”. com-sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su