Header Top
Logo
Mercoledì 1 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Imprese: selezionate 7 start-up vincitrici del bando 2012 ‘Enel Lab’

colonna Sinistra
Giovedì 9 maggio 2013 - 13:48

Imprese: selezionate 7 start-up vincitrici del bando 2012 ‘Enel Lab’

(ASCA) – Roma, 9 mag – Sei giovani aziende italiane e unaspagnola sono state proclamate vincitrici del progetto EnelLab ed entrano nel laboratorio d’impresa per la CleanTechnology creato da Enel. I vincitori sono stati scelti su una lista di 13 start-upfinaliste italiane e spagnole dopo un percorso di selezione,partito nel luglio 2012, a cui hanno partecipato 215 aziende.

Le aziende vincitrici, oltre a ricevere un contributoeconomico che puo’ arrivare fino a 650.000 euro per losviluppo del progetto, potranno crescere all’interno delGruppo Enel, che le supportera’ mettendo loro a disposizionecompetenze, ingegneristiche, tecnologiche, legali e dimercato che solo un’azienda multinazionale leader nel settorepuo’ offrire . Dopo una prima fase di sviluppo, le impresepiu’ promettenti potranno portare a piena maturazione ipropri progetti ed eventualmente essere integrate all’internodel mondo Enel. Enel Lab, lanciato lo scorso anno in occasione del 50*anniversario del Gruppo. prevede un impegno economico dicirca 15 milioni di euro in 3 anni. Le 7 start up che oggi sono state proclamate vincitricidel progetto Enel Lab sono: Atea (La Spezia), per le turbineeoliche ad asse verticale capace di produrre energia grazieallo spostamento d’aria generato dai veicoli in transito;l’italiana Athonet (Trieste-Vicenza), per la creazione di unarete di traffico dati dedicata alle smart grid; l’italianaCalbatt (Rende-CS), per lo sviluppo di una tecnologia chepermette di ottimizzare il ciclo di ricarica delle batterie;l’italiana Green Lab Engineering, per la soluzione chepermette la gestione proattiva della rete a bassa tensione;l’italiana i-EM, per il sistema di simulazione e supportoalle decisioni per l’energy management; la spagnola Mirubee(Madrid-Barcellona), per il sistema di monitoraggio deiconsumi domestici; l’italiana Smart-I (Roma), per il sistemadi gestione che migliora l’efficienza e il controllodell’illuminazione pubblica.

”Per promuovere lo sviluppo economico e sociale occorreripartire dall’economia reale – ha detto l’Amministratoredelegato di Enel, Fulvio Conti – ed e’ per questa ragione chevogliamo dare slancio alle nuove idee. Innovazione e spiritoimprenditoriale possono dare un contributo importante intermine di ricadute occupazionali ed economiche, soprattuttoin un momento di congiuntura come quello attuale”.

”Queste start-up – ha proseguito l’AD Fulvio Conti -accederanno ad un percorso di crescita industrialeall’interno del nostro Gruppo contribuendo a fare Sistema e aspingere il settore della ricerca che trova e fainnovazione”.

com-fgl/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su