Header Top
Logo
Lunedì 22 Maggio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Banche: Adusbef, urgente portabilita’ conti correnti in 30 giorni

colonna Sinistra
Mercoledì 8 maggio 2013 - 15:04

Banche: Adusbef, urgente portabilita’ conti correnti in 30 giorni

(ASCA) – Roma, 8 mag – Urgente la portabilita’ dei conticorrenti in massimo 30 giorni. Lo chiedono le associazionidei consumatori Adusbef e Federconsumatori. ”Ben venga – silegge in un documento – la direttiva europea sulla tariffebancarie care ed oscure e sui tempi troppo lunghi percambiare banca, che hanno convinto la Commissione Ue alanciare una nuova normativa che taglia drasticamente i tempie costringe gli istituti alla trasparenza sulle spese.

L’Italia e’ la piu’ interessata dalla normativa, visto che e’il paese europeo dove aprire un conto costa di piu’ (250 euroin media, oltre i bolli che portano il totale della spesa a295,66 euro annui, contro una media di 114 dell’Europa a 27paesi), e dove e’ meno semplice accedere alle informazionisui costi per comparare le offerte degli istituti”.

Adusbef e Federconsumatori condividono la proposta delcommissario al mercato interno Michel Barnier, stanco diaspettare che le banche trovino da sole il modo per andareincontro ai consumatori, i cui risultati deludentidall’autoregolamentazione, sotto gli occhi di tutti specie inItalia, hanno indotto la commissione ad intervenire su tredirettrici. In primo luogo assicurare che tutti abbiano unconto in banca, e per questo la Commissione chiede agli Stati”di garantire questo diritto”, cosi’ come garantisce ilrilascio di una carta d’identita’. Le banche quindi nonavranno piu’ scuse per negare l’apertura di un conto,dovranno abbattere tutti gli ostacoli e lo Stato dovra’garantire che almeno un istituto per ogni Paese dia un contoanche a chi non puo’ permettersi di sostenere spese bancarie,quindi riducendo i costi al massimo o concedendologratuitamente. Le tariffe di un conto – spiegano le due associaizoni -devono essere trasparenti, le banche avranno quindi l’obbligodi pubblicare un opuscolo con tutti i costi dei maggioriservizi e commissioni, nonche’ i costi di chiusura del conto,spesso introvabili. E gli Stati dovranno creare un sito webindipendente dove pubblicare tutte le tariffe delle banche inmodo da rendere semplice il confronto per il consumatore”.

Infine, ”il cambio di banca deve essere semplice e rapido,quindi la Commissione stabilisce un massimo di 15 giorni percompiere l’operazione, e chiede di garantire che tutte ledomiciliazioni siano ‘spostate’ automaticamente nella nuovabanca, qualora un cliente decida di cambiare istituto”.

”Deve essere facile trasferire tutte le operazioni, perche’ad esempio il trasferimento delle domiciliazionidifficilmente avviene e scoraggia i clienti dal cambiarebanca”, ha detto il commissario ai consumatori Tonio Borg.

Secondo Bruxelles, con la nuova normativa che favorisce laconcorrenza i costi dei conti scenderanno come conseguenza.

L’Italia, maglia nera per i costi dei conti correnti, per itassi applicati sui mutui, piu’ elevati di 1 punto rispettoagli altri paesi europei e sul credito al consumo, per lespese dei bonifici e trasferimenti di denaro, oltre che perl’imposizione di costose polizze assicurative di 15/20.000euro per chi riesce ad ottenere un mutuo, con l’applicazionedella direttiva, potrebbe riuscire cosi’ a sollecitare unminimo di concorrenza nel settore bancario.

Adusbef e Federconsumatori, pur apprezzando molto il lavorodel commissario Barnier, sollecitano la portabilita’ deiconti correnti da una banca all’altra in un tempo stabilitodi 30 giorni, ulteriore misura efficace, come quella attivataper la portabilita’ dei numeri di telefono da un gestoreall’altro, per impedire accordi di cartello e clausolevessatorie nei contratti di durata, tese a negare i dirittidi consumatori e correntisti.

com-ram

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su