Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ue: via libera a negoziati per bilancio settennale e correttivo 2013

colonna Sinistra
Martedì 7 maggio 2013 - 09:52

Ue: via libera a negoziati per bilancio settennale e correttivo 2013

(ASCA) – Bruxelles, 7 mag – Ci sono le condizioni perprocedere a trattative politiche sul budget settennaledell’Unione europea. E’ questo il risultato dell’incontro trai leader delle tre istituzioni comunitarie interessate tenutonella serata di ieri. I presidenti di Commissione eParlamento europeo, Jose’ Manuel Barroso e Martin Schulz,insieme al primo ministro dell’Irlanda – paese con lapresidenza di turno del Consiglio Ue – hanno trovato lecondizioni per procedere alle negoziazioni per il bilanciodell’esercizio finanziario 2014-2020 e la manovra correttivada 11,2 miliardi per il 2013.

Per quanto riguarda il bilancio correttivo per l’anno incorso, la presidenza del Consiglio Ue (dunque il premierirlandese, Enda Kenny) ha proposto di dare il via libera auna prima tranche da 7,9 miliardi (3,9 miliardi in menorispetto alle richieste della Commissione) che dovra’ essereesaminata nel corso dell’Ecofin di martedi’. Si tratta di unimporto pari al ”minimo necessario per rispondere alleobbligazioni finanziarie dell’Ue”. Per il momento, insomma,si mette sul tavololo stretto necessario. Dell’eventualeseconda tranche da 3,9 miliardi di euro per il 2013 se neriparlera’ ”a inizio autunno”, sotto presidenza lituana.

Le negoziazioni per il budget settennale inizieranno il 13maggio, con il primo trilogo (il comitato negoziale checomprende Commissione europea, Parlamento europeo e ConsiglioUe). In base all’accordo raggiunto ieri sera si dovrannoprevedere all’interno del bilancio pluriennale quattroaspetti: flessibilita’, clausola di revisione, risorseproprie dell’Ue e unita’ del bilancio. ”Nessun accordo e’raggiunto finche’ non c’e’ un accordo”, ha detto ilpresidente del Parlamento europeo, Martin Schulz. Nulla discontato, quindi. ”Il Parlamento europeo non concludera’questi negoziati prima dell’adozione finale del Consiglio”.

bne/red

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su