Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Spazio: inizia domani a Roma ’17* international space conference’

colonna Sinistra
Martedì 7 maggio 2013 - 10:51

Spazio: inizia domani a Roma ’17* international space conference’

(ASCA) – Roma, 7 mag – Gli effetti delle grandi tempestesolari, l’impatto con la Terra di meteoriti e asteroidi,l’aumento dei detriti spaziali in orbita e gli attacchi delcyber-terrorismo.

Saranno questi i temi al centro della 17th InternationalSpace Conference, che si aprira’ domani a Roma presso ilGrand Hotel Parco dei Principi sul tema: ”The impact ofSpace Weather and Space Exploitation on modern society -Hazards’ forecasting, prevention, mitigation and insurance atinternational level”. L’evento, organizzato da Pagnanelli Risk Solutions Ltd -si legge in una nota -, vedra’ la presenza di circa 300esperti provenienti da 21 Paesi del mondo, tra cui tuttal’Europa (Italia compresa), Stati Uniti, Canada, FederazioneRussa, Ucraina, Giappone, Cina, Hong Kong, Singapore, Coreadel Sud, India e Arabia Saudita. In particolare, sarannovalutati i rischi per la popolazione civile e per le grandireti ed infrastrutture a terra dovuti agli ”space storms” ealla crescente presenza di ”space debris” in orbitaterrestre, oltre ad illustrare quali sono le contromisureadottate nel mondo, le procedure di protezione civile e lecoperture assicurative.

”Il nostro scopo e’ di estendere le conoscenze su queirischi, di origine naturale o umana, che potrebbero avereeffetti anche catastrofici sulle nuove tecnologie e sullegrandi reti”, ha spiegato Benito Pagnanelli, fondatore epresidente dell’International Space Conference. ”QuestaConferenza sara’ anche l’occasione per favorire un migliorecoordinamento tra i vari Paesi del mondo per affrontarequesto genere di rischi e per valutare l’opportunita’ dicostituire un Ente internazionale, di cui faccia parte anchel’Italia, per la sorveglianza di questi fenomeni e lagestione delle grandi emergenze”.

Alla Conferenza, parteciperanno i rappresentanti dellemaggiori Organizzazioni e Agenzie spaziali internazionali(Nasa, Esa, Inmarsat, Arianespace, la francese Cnes, latedesca Dlr, la britannica Uk Space Agency e la norvegeseNsc). Saranno presenti anche esponenti del Parlamento e dellaCommissione Europea. Interverranno inoltre alcune primariecompagnie di assicurazione e riassicurazione, come Swiss Re,Munich Re, AIG, PICC cinese, Mitsui giapponese, Samsungcoreana, Partner Re, XL Insurance, Aspen, Brit Insurance eInsurance Center Sputnik russo. Nutrita pure lapartecipazione da parte dell’Italia: Agenzia SpazialeItaliana (ASI), Dipartimento della Protezione Civile,Aeronautica Militare, Istituto Nazionale di Astrofisica(INAF), Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia(INGV), industrie specializzate come Thales Alenia Space eTelespazio. Il programma dell’International Space Conference prevededue sessioni. La prima sara’ dedicata ai ”rischi di originenaturale”, come i pericoli dovuti all’esposizione alletempeste spaziali di origine solare degli organismi viventi(passeggeri ed equipaggi di aeroplani e astronauti) e anchedi complessi sistemi tecnologici in orbita (satelliti,stazioni spaziali, ecc.) e sulla Terra (sistemi di fornituradi energia elettrica, trasporti, banche, ecc.). Si parlera’, inoltre, degli effetti dell’eventuale impattocatastrofico sulla superficie terrestre di meteoriti easteroidi. La seconda sessione della Conferenza sara’ invecededicata ai ”rischi di origine umana”, tra cui verrannoconsiderati i pericoli relativi al gran numero di ”detritispaziali” (vecchi satelliti, frammenti di satelliti e divettori, ecc.) presenti intorno alla Terra, oltre ai rischidovuti al cyber-terrorismo.

A conclusione della Conferenza, venerdi’ 10 maggio, e’ poiprevista una tavola rotonda dal titolo ”Oltre i confinidella Terra. Vivere e viaggiare nel Sistema Solare”, apertaal pubblico italiano e soprattutto a giovani ed appassionati.

red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su