Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Unicredit: con Camera Commercio Roma per internazionalizzazione (2Upd)

colonna Sinistra
Lunedì 6 maggio 2013 - 16:18

Unicredit: con Camera Commercio Roma per internazionalizzazione (2Upd)

(ASCA) – Roma, 6 mag – Una crescita del pil del 2% nel 2012,disavanzo al 5% del prodotto interno lordo, debito pubblicoad appena il 55,8% e fondi europei gia’ accordati per glianni 2014 – 2020 pari a 106 miliardi di euro. Sono i numeridella Polonia, la piu’ importante economia orientaledell’Unione Europea.

Oltre alla presenza ormai stabile dei grandi marchi, laPolonia vanta una nutrita comunita’ di piccole e medieimprese italiane.Nel 2012 l’interscambio commerciale conl’Italia e’ stato di 4,6 miliardi di euro. Il paese sicolloca al secondo posto in Europa (dopo la Germania) perattrattivita’ degli investimenti. Complice anche un’impostasui profitti di impresa tra i piu’ bassi d’Europa. Leprincipali classifiche internazionali collocano la Polonia al55* posto su 185 paesi per facilita’ di fare impresa e al 57*per liberta’ economica.

Le 14 zone economiche speciali presenti in Polonia consentonoinoltre al paese di offrire condizioni e tassazioni agevolateper imprenditori interessati a operare sul territorio. Questearee distinte rimarranno aperte fino al 2020 ma il Governosta lavorando per prolungare il ciclo di vita fino al 2016.

Ogni area ha specializzazioni distinte e alcune, quelleconfinanti, hanno il vantaggio di essere un croceviaimportante per approdare nei paesi baltici.

Tra gli elementi di debolezza su cui lavorare si ricordal’alto tasso di disoccupazione e l’arretratezza delleinfrastrutture della pubblica amministrazione. A fronte diquesti elementi ci si trova davanti a un paese in crescitacon 38 milioni di abitanti di classe media pronti aincrementare i consumi. Se si aggiunge l’afflusso massicciodi fondi europei, la scarsa dipendenza da esportazionerispetto ai paesi limitrofi, la stabilita’ politica e laposizione geografica privilegiata, si puo’ sicuramenteaffermare che la Polonia rappresentera’ uno dei mercati piu’interessanti dei prossimi anni.

Tra i settori chiave e strategici per il mercato italiano visono quello alimentare e quello dell’edilizia. La Polonia,dopo aver ammodernato le proprie strutture grazie allapartecipazione come paese ospitante degli europei di calcio,sta proseguendo su questa strada considerata vera leva disviluppo.

com-ram

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su