Header Top
Logo
Mercoledì 1 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Cig: Cisl, situazione sempre piu’ critica. Aprire confronto con Governo

colonna Sinistra
Lunedì 6 maggio 2013 - 14:05

Cig: Cisl, situazione sempre piu’ critica. Aprire confronto con Governo

(ASCA) – Roma, 6 mag – ”Le ore di cassa integrazioneautorizzate in aprile hanno di nuovo raggiunto la soglia dei100 milioni, ma l’ammontare sarebbe ancora piu’ elevato senzai problemi di finanziamento della cassa integrazione inderoga manifestatisi nei primi mesi del 2013, che hannotenuto ferme le autorizzazioni ma non le richieste, la qualigiacciono inevase in grande quantita”’. Lo dichiara in unanota il Segretario confederale della Cisl, Luigi Sbarra. ”Il dato complessivo e’ quindi ampiamente sottovalutato acausa della riduzione fittizia delle ore di cassa in deroga.

In ogni caso l’aumento nel complesso e’ notevole – aggiungeSbarra -: +16,05% rispetto al mese di aprile 2012. E’soprattutto la cassa straordinaria a far registrare unacrescita impressionante, pari al + 92,2%, rispetto allostesso mese dell’anno precedente. Questi dati sono in lineacon le previsioni economiche diffuse oggi dall’Istat, per lequali il mercato del lavoro continuera’ a manifestare segnalidi debolezza, con un tasso di disoccupazione che arriverebbeall’11,9% nel 2013 e al 12,3% nel 2014, nonostante lamoderata crescita del Pil prevista nel 2014. Dunque non e’sufficiente avere fiducia nei deboli segnali di ripresaattesi per sperare in una crescita dell’occupazione, ma vaimmediatamente messo in moto un meccanismo che facciacrescere consumi e investimenti attraverso un alleggerimentodel prelievo fiscale su famiglie e imprese, alcuni miratiinvestimenti in infrastrutture materiali e immateriali emisure specifiche che favoriscano le nuove assunzioni, apartire da un ulteriore potenziamento dell’apprendistato edalla c.d. staffetta intergenerazionale”. ”Su tutte queste partite – conclude Sbarra – con in testal’emergenza legata al rifinanziamento degli ammortizzatorisociali in deroga e alla soluzione del problema degliesodati, occorre aprire subito un confronto con ilGoverno”.

com-sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su