Header Top
Logo
Giovedì 27 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Tassi: Adusbef, in Italia mutuatari pagano 14 mila euro in piu’

colonna Sinistra
Giovedì 2 maggio 2013 - 14:33

Tassi: Adusbef, in Italia mutuatari pagano 14 mila euro in piu’

(ASCA) – Roma, 2 mag – Nel nostro paese i mutuatari paganoanche 14 mila euro in piu’ rispetto agli altri paesi diEurolandia. La Bce ritocca il tasso dello 0,25 per cento, mapoco si avvantaggeranno i mutuatari italiani: l’euribor tornaa scendere e nei mutui variabili di recente accensione iltasso applicato e’ per oltre due terzi costituito dallospread. I mutuatari italiani pagano comunque un tassosuperiore dell’1,16% rispetto ai cittadini di Eurolandia: +14 mila euro rispetto agli altri paesi dell’eurozona per unmutuo di 100mila euro a 20 anni. Lo spiega un comunicato diAdusbef e Federconsumatori.

La Bce – si legge – ha deciso di ritoccare il tasso diriferimento dello 0,25 portandolo allo 0,50per cento, anchealla luce della bassa inflazione di Eurolandia (+1,7%).E’chiaro che, dati i livelli prossimi allo zero, la manovra hasempre minor effetto reale sui tassi correnti. L’ultimointervento di BCE risale al luglio 2012.

Mentre per i mutui parametrati al tasso BCE (sono solo il 2per cento del totale) la ripercussione sara’ automatica, laripercussione su mutui e prestiti a tasso variabileparametrati all’euribor, non sara’ certamente della stessaentita’, dal momento che i livelli dell’euribor sono gia’bassissimi.

com-ram

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su