Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ue: Italia modifica a rialzo obiettivi spesa fondi 2013 e 2014

colonna Sinistra
Mercoledì 24 aprile 2013 - 14:02

Ue: Italia modifica a rialzo obiettivi spesa fondi 2013 e 2014

(ASCA) – Roma, 24 apr – Sono stati modificati a rialzo itarget di spesa complessiva delle risorse europee dellaprogrammazione 2007-2013 che passano dai 24,2 a 25,5 miliardidi euro per fine 2013 e dai 33,3 a 36 miliardi per il 2014,rimanendo invariato (a 49,5 miliardi) nel 2015.

Lo comunica in una nota il ministero per la Coesioneterritoriale precisando che la decisione e’ stata concordatadal ‘Comitato nazionale per il coordinamento e lasorveglianza della politica regionale’, facendo seguito allariunione del 9 aprile scorso del ministro per la Coesioneterritoriale con i presidenti delle regioni, e in linea conl’indicazione contenuta nel documento ‘Relazione del gruppodi lavoro in materia economico-sociale ed europeo’ istituitoil 30 marzo 2013 dal presidente della Repubblica.

”L’accresciuta deroga al patto di stabilita’ el’innalzamento dei target di spesa mirano ad accelerarel’utilizzo dei fondi comunitari anche in funzioneanticiclica”, spiega il ministro per la Coesioneterritoriale, Fabrizio Barca.

L’innalzamento degli obiettivi, sia per i Programmioperativi regionali che per quelli nazionali, e’ statostabilito per ridurre l’accentramento della spesa residua nel2015, ultimo anno utile per la rendicontazione a Bruxellesdelle spese finanziate con risorse comunitarie, e perconsentirne l’accelerazione gia’ da quest’anno. L’accordo raggiunto dal Comitato nazionale per ilcoordinamento e la sorveglianza della politica regionale -aggiunge la nota – e’ stato reso possibile dall’innalzamentoda 1 ad 1,8 miliardi per il 2013 del tetto di cofinanziamentodei progetti europei che e’ possibile escludere ai fini dellosforamento del patto di stabilita’ (decreto legge 35/2013,articolo 2 commi 7-8-9). L’insieme dei due provvedimenti, accelerando larealizzazione dei progetti comunitari, concorre a contrastareil ciclo economico avverso. com-stt/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su