Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Expo 2015: 3 studi italiani vincono concorso per Padiglione Italia

colonna Sinistra
Venerdì 19 aprile 2013 - 15:37

Expo 2015: 3 studi italiani vincono concorso per Padiglione Italia

(ASCA) – Milano, 19 apr – Sventola la bandiera tricolore sulPadiglione Italia dell’Expo 2015. Sono infatti tutti italianii tre studi di architettura (Nemesi & Partners di Roma,Proger Spa di Pescara e Bms Progetti di Milano) risultativincitori del concorso internazionale per l’elaborazione delprogetto dell’unica struttura che ‘sopravvivera” neldopo-Expo e che restera’ a Milano come testimonianzatangibile e permanente dell’Esposizione del 2015. Il loroprogetto e’ stato proclamato il migliore da una commissionegiudicatrice che ha ne esaminati 68 provenienti da studid’architettura di ogni parte del mondo.

A firma italiana anche gli altri 4 progetti che hannoricevuto un premio per essersi classificati tra i primi 5. Scopo del Padiglione Italia e’ quello di interpretarel’espressione della cultura italiana: la sfida e’ offrire aivisitatori uno sguardo sul meglio del meglio del Made inItaly soprattutto in chiave agroalimentare, tenuto conto chele tematiche dell’esposizione riguardano nutrizione ealimentazione. La struttura si sviluppera’ nel Palazzo Italia(circa 12 mila metri quadri calpestabili) e negli altripadiglioni che si snoderanno lungo il Cardo, una delle duearterie principali del sito espositivo lunga 325 metri, e cheospiteranno attivita’ espositive ed istituzionali.

L’articolazione volumetrica del progetto di Palazzo Italia e’basata su quattro blocchi principali, organizzati intorno aun vuoto-piazza centrale e collegati tra loro daelementi-ponte, dove saranno ospitaate le macro funzioniprincipali: area espositiva, auditorium, uffici e saleriunioni. Soddisfatta Diana Bracco, presidente di Expo 2015 spa:”Il Padiglione Italia – ha detto durante la cerimonia dipremiazione del progetto vincitore – offrira’ ai visitatoridi tutto il mondo la magia di un viaggio fra lecaratteristiche peculiari del nostro Paese, facendo rivivereil mito del ‘Grand Tour’ del Settecento e dell’Ottocento. Daoggi l’Italia comincia a costruire la sua casa”. fcz/mau/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su