Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Bpm: Bonomi, trasformazione in Spa insieme a sindacati

colonna Sinistra
Giovedì 18 aprile 2013 - 12:04

Bpm: Bonomi, trasformazione in Spa insieme a sindacati

(ASCA) – Milano, 18 apr – Andrea Bonomi non si aspettaostacoli dalle sigle sindacali che hanno chiesto un parere aBankitalia sul progetto di trasformazione di Bpm in unasocieta’ per azioni ibrida. Lo ha assicurato il presidentedel Consiglio di gestione dell’istituto di credito di PiazzaMeda, Andrea Bonomi, illustrando i dettagli dell’operazione amargine del forum su banca e impresa in corso al Sole24Ore.

”I sindacati vogliono vedere la struttura finaledell’operazione prima di esprimersi e questa e’ una posizionegiusta”, ha spiegato Bonomi che ha subito aggiunto: ”Con isindacati siamo riusciti a fare un lavoro molto duro per ilbene della banca senza scioperi. Sono sicuro che riusciremo afare insieme anche questo passaggio, dato che ci sono ancoradue mesi” prima dell’assemblea decisiva dei soci di Bpm cheil prossimo 22 giugno dovranno pronunciarsi sul progetto ditrasformazione della banca in Spa. ”L’intenzione – ha spiegato ancora Bonomi – e’ di avereuna banca ad azionariato diffuso vicina al territorio e nonvicina ad un azionista piuttosto che un altro. L’obiettivo,ha insistito, e’ quello di ”fare una banca popolare etrasparente, saremo il fiore all’occhiello del sistema. E’ untentativo di dare all’Italia un modello che vada bene perBpm. Quello della Spa ibrida e’ uno strumento che va bene anoi, non a tutte le popolari”. Da Bonomi, percio’, unavvertimento ai sindacati: ”La nostra proposta e’ chiara,giusta e moderna, in grado di rimettere la banca al centrodell’imprenditorialita’ e dell’industria lombarda. Sarebbesbagliato mettere Bpm al centro di una battagliaideologica”.

Un quadro piu’ chiaro della situazione e soprattutto dicosa ne pensano le sigle sindacali si avra’ soltanto quandoin Piazza Meda arrivera’ il parere sull’operazione firmatodai tecnici di Bankitalia. Sulla tempistica, pero’, Bonomi hapreferito non sbilanciarsi. ”Ci sono dei termini di legge.

Noi abbiamo messo una tabella di marcia abbastanza stretta.

E’ un progetto complesso su cui non si puo’ dare un giudizioin un giorno”.

fcz/mau/alf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su