Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Unicredit: Fabi, con accordo Invoice Management migliorate condizioni

colonna Sinistra
Lunedì 15 aprile 2013 - 15:20

Unicredit: Fabi, con accordo Invoice Management migliorate condizioni

(ASCA) – Roma, 15 apr – ”Nella tarda serata di venerdi’ 12aprile si e’ conclusa con un accordo la trattativa traorganizzazioni sindacali di categoria e Unicredit sullacessione ad Accenture del ramo d’azienda Invoices Management,nuova tranche di esternalizzazioni del programma Newton, chemira ad appaltare a societa’ esterne i servizi di back officee Information technology del Gruppo per un totale di 800lavoratori coinvolti in Italia”. Lo dichiara Mauro Morelli,Segretario nazionale FABI, il sindacato di maggioranza deilavoratori bancari.

”Abbiamo voluto esprimere all’interno dell’accordo stesso- dice – e’ la prima volta che accade, tutta la nostracontrarieta’ a questo tipo di operazioni, che non vengono ne’accettate ne’ tantomeno condivise, come ribadito in questiultimi mesi con scioperi e manifestazioni. Riteniamo,infatti, che la ”svendita” dei servizi di back office e Ita societa’ esterne non sia giustificata da alcuna crisiaziendale e che sia in netto contrasto con la tambureggiantepubblicita’ di nuove assunzioni recentemente orchestrata dalGruppo Unicredit”.

”Siamo tuttavia stati costretti dalle vigenti normativead avviare una trattativa con l’azienda, con l’unicoobiettivo di ottenere le migliori condizioni economiche enormative a favore dei lavoratori rispetto ai minimi previstidall’articolo 2112 del Codice Civile – prosegue – attraversol’accordo abbiamo cosi’ garantito: il mantenimento delcontratto collettivo del credito nel tempo e la suaapplicazione anche ai neo assunti, la possibilita’ di rientroin Ubis dei lavoratori oggetto di cessione anche in caso difuture tensioni occupazionali, la salvaguardia di tutti itrattamenti economici, normativi, previdenziali eassistenziali vigenti, fatte salve comunque tutte leiniziative che si vorranno intraprendere per la verificadella legittimita’ o meno della cessione del ramod’azienda”.

com-rec/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su