Header Top
Logo
Domenica 23 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Inflazione: Istat, a marzo +0,2%. Su anno scende a 1,6%

colonna Sinistra
Venerdì 12 aprile 2013 - 10:19

Inflazione: Istat, a marzo +0,2%. Su anno scende a 1,6%

(ASCA) – Roma, 12 apr – Nel mese di marzo 2013, l’indicenazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettivita’(NIC), al lordo dei tabacchi, aumenta dello 0,2% rispetto almese precedente e dell’1,6% nei confronti di marzo 2012 (lastima provvisoria era +1,7%). A febbraio il tendenziale erapari a +1,9%. L’inflazione acquisita per il 2013 e’ pariall’1,0%. Lo comunica l’Istat.

A marzo l’inflazione di fondo, calcolata al netto dei benienergetici e degli alimentari freschi, scende all’1,4% (era+1,5% a febbraio.Al netto dei soli beni energetici, lacrescita tendenziale dell’indice dei prezzi al consumo restastabile all’1,5%.

Rispetto a marzo 2012, il tasso di crescita dei prezzi deibeni scende all’1,7%, dal 2,0% di febbraio, e quello deiprezzi dei servizi si stabilizza sullo stesso valore del meseprecedente. Pertanto, il differenziale inflazionistico trabeni e servizi si azzera.

A marzo 2013, l’indice armonizzato dei prezzi al consumo(IPCA) aumenta del 2,3% su base mensile e dell’1,8% su baseannua (dal 2,0% di febbraio): i dati confermano le stimepreliminari. Il rialzo congiunturale e’ in larga parte dovutoalla fine dei saldi invernali, di cui il NIC non tieneconto.

L’indice IPCA a tassazione costante (IPCA-TC) aumenta del2,3% sul piano congiunturale e dell’1,7% su quellotendenziale.

L’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie dioperai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, aumentadello 0,2% su base mensile e dell’1,6% su base annua.

red/men

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su