Header Top
Logo
Domenica 23 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Eurozona: Bce, nel 1* trim ulteriore calo posti lavoro

colonna Sinistra
Giovedì 11 aprile 2013 - 10:10

Eurozona: Bce, nel 1* trim ulteriore calo posti lavoro

(ASCA) – Roma, 11 apr – L’occupazione nella zona dell’eurocontinuera’ a registrare un andamento al ribasso. Lo rilevala Bce nel consueto bollettino precisando che ”la crisieconomica e finanziaria continua a gravare sul mercato dellavoro nell’area dell’euro. Nel quarto trimestre del 2012l’occupazione e’ diminuita ancora, mentre il tasso didisoccupazione ha continuato a crescere, raggiungendo livellisenza precedenti”. Secondo varie stime – spiega l’istituto centrale -, ”siail tasso di disoccupazione strutturale sia l’unemployment gapsono aumentati sensibilmente negli ultimi anni. I dati delleindagini segnalano un ulteriore calo dei posti di lavoro nelprimo trimestre del 2013”.

Il tasso di disoccupazione aggregato per l’area dell’euroe’ aumentato da una media annuale del 7,6 per cento nel 2007all’11,4 per cento nel 2012. Secondo le stime dellaCommissione europea, circa la meta’ di questi 3,8 puntipercentuali di aumento e’ ascrivibile a un incremento delladisoccupazione strutturale.

Per la Bce diversi fattori possono essere all’origine delrecente incremento stimato della disoccupazione strutturale.

In primo luogo, la quota della disoccupazione di lungoperiodo e’ aumentata in molti paesi, oltre che nell’insiemedell’area dell’euro. Quanto piu’ a lungo i disoccupatirestano senza lavoro, piu’ e’ probabile che le lorocompetenze diminuiscano e che il loro capitale umano sideprezzi. Gli individui che accumulano periodi didisoccupazione piu’ lunghi possono essere considerati menofavorevolmente dai potenziali datori di lavoro, rendendo piu’difficile per loro trovare un nuovo impiego.

red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su