Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Crisi: Ue, banche italiane meno resistenti e dipendenti da prestiti Bce

colonna Sinistra
Mercoledì 10 aprile 2013 - 12:33

Crisi: Ue, banche italiane meno resistenti e dipendenti da prestiti Bce

(ASCA) – Bruxelles, 10 apr – La capacita’ di resistenza allacrisi delle banche italiana e’ diminuita, tanto che oggi lebanche italiane appaiono sempre piu’ in difficolta’. Lorileva la Commissione europea nelle revisioni approfonditesugli squilibri macroeconomici dei paesi membri diffusaoggi.

Nell’analisi condotta sul nostro paese, emerge che laperdita di accesso delle banche italiane al mercatointernazionale dei capitali seguito dall’aumento della crisidel debito sovrano della zona Euro, ”ha aumentato in modosignificativo la dipendenza del settore creditizio italianoal rifinanziamento dall’Eurosistema”, vale a dire il ricorsoai prestiti della Banca centrale europea. In questi anni,lamenta la Commissione Ue, la recessione nel nostro paese”ha fatto aumentare il rischio del credito nel settoreprivato”, caricando le banche italiane di ”un vastonumero” di prestiti fallimentari, soprattutto a compagnieprivate. Una simile situazione, rileva ancora la Commissione Ue, hagenerato da una parte ”una contrazione del credito” daparte delle banche, e dall’altra ”un costo medio elevato perla concessione di nuovo credito”.

bne/cam/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su