Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Corte conti: Giampaolino, per calo debito serve elevato avanzo primario

colonna Sinistra
Mercoledì 10 aprile 2013 - 15:07

Corte conti: Giampaolino, per calo debito serve elevato avanzo primario

(ASCA) – Roma, 10 apr – Per ridurre il debito pubblico serveun elevato avanzo primario e se l’Italia avesse mantenuto isaldi del 5% del pil degli anni 1998 e 1999 oggi il rapportotra debito pubblico e pil sarebbe ben inferiore al 100%. E’quanto ha sottolineato il presidente della Corte dei conti,Luigi Giampaolino, parlando al XIV GWG di Tokyo ”Solidita’ esostenibilita’ delle finanze pubbliche, debito pubblico eruolo delle Istituzioni superiori di controllo”.

Il presidente della magistratura contabile mette inrilievo gli effetti di un elevato debito pubblico.

”Costituisce la prova evidente che un sistema economico stavivendo al disopra dei suoi mezzi – afferma – al di la’ delfinanziamento degli investimenti, per le famiglie cosi’ comeper lo Stato, le entrate correnti dovrebbero coprire le spesecorrenti. Per una societa’ nel suo complesso, accumularedebito pubblico significa spostare l’onere dell’aggiustamentoe del rimborso sulle generazioni future; ricorrere al debitoe’ economicamente giustificabile solo in funzione delfinanziamento di investimenti e della formazione di capitalesociale”.

did/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su