Header Top
Logo
Martedì 25 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Corte Conti: Fp-Cisl, firmato accordo su fondo produttivita’ 2012

colonna Sinistra
Mercoledì 10 aprile 2013 - 16:45

Corte Conti: Fp-Cisl, firmato accordo su fondo produttivita’ 2012

(ASCA) – Roma, 10 apr – Sottoscritta oggi l’ipotesi diaccordo per la ripartizione del Fua (il fondo diproduttivita’) 2012 destinato al salario accessorio deilavoratori della Corte dei conti. Soddisfatta la Cisl Fp chesottolinea come ”il fondo sara’ incrementato dalle risorsederivanti dal Piano triennale di razionalizzazione eriqualificazione della spesa per gli esercizi 2012-2014 (art.

16 dl 98/11)” su cui la Federazione cislina ha puntato conforza.

”Il risultato raggiunto premia il forte impegno dellaCisl Fp che, rigettando la logica dei tagli lineari, hachiesto invece di entrare nel dettaglio delle dinamiche dispesa. Cosi’ come previsto dalla normativa, il 50% delleeconomie conseguite con il piano di razionalizzazione sarannodestinate alla contrattazione integrativa, gia’ a partire dalsalario accessorio del 2012”.

In termini concreti puntualizza il sindacato ”l’accordoportera’ un incremento al Fondo unico di amministrazione2012, attualmente pari a poco piu’ di due milioni di euro, dioltre un milione di euro. Vale a dire piu’ soldi nelle bustepaga dei lavoratori”.

La firma di oggi, continua la Cisl Fp, ”e’ estremamenteimportante in quanto incrementa la produttivita’ e iltrattamento economico di un personale altamente qualificatoal servizio di un organo di rilevanza costituzionale. E poiperche’, cosi’ come previsto dall’intesa del 3 maggio 2012,enfatizza il contributo dei lavoratori al miglioramento deiservizi soprattutto in termini di performanceorganizzativa”. Con riferimento alle modalita’ di ripartizione del FUA2012, infine, la Cisl Fp sottolinea come l’accordo portera’anche piu’ equita’: ”attraverso il principio del divieto dicumulo si consentira’ anche mediante una riorganizzazionedegli uffici, di ampliare il numero dei lavoratoridestinatari dei vari istituti contrattuali, al fine dievitare rischi di possibili discriminazioni”.

red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su