Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Crisi: Uilm, sciogliere subito nodi occupazione e questione industriale

colonna Sinistra
Giovedì 4 aprile 2013 - 10:08

Crisi: Uilm, sciogliere subito nodi occupazione e questione industriale

(ASCA) – Roma, 4 apr – ”Il Paese avverte l’incertezza delmomento”. Lo rileva l’editoriale di ”Fabbrica societa”’ online da questa mattina su Uilm.it. ”Il Presidente della Repubblica – si legge nel ‘pezzo’firmato da Antonello Di Mario, direttore del giornalesindacale – ha tracciato un percorso da qui fino al giornoche rimarra’ in carica, il 15 maggio. Al Quirinale si sonoinsediati dieci saggi, nominati da Giorgio Napolitano,impegnati in due commissioni per formulare proposte a livelloistituzionale ed economico. Su questo cammino, l’unicopossibile al momento, aleggia comunque lo spettro di elezionianticipate. Noi siamo contrari a questa eventualita’, percheda tempo sosteniamo che il Paese debba essere governatomediante un’azione determinata ad ottenere precisi risultati.

Intanto, le parti contrapposte della politica dovrannomettersi d’accordo per una nuova legge elettorale, affinche’,quando si ritornera’ a votare, non si determini il risultatodell’ennesima paralisi verso la formazione di un governopolitico”. Ma ai metalmeccanici della Uil preme la questioneeconomica: ”Nel frattempo – si legge ancora nell’editoriale- ci vorra’ un esecutivo che si dia da fare per risolvere ilproblema del lavoro, soprattutto giovanile, e quello dellaquestione industriale. Senza sciogliere questi due nodi nonsi potra’ andare da nessuna parte. Bisogna liberare risorseimpegnate in una spesa improduttiva per trasformarle ininvestimenti rivolti a infrastrutture, sviluppo, ricerca,sapere. Occorre spezzare la spirale del crollo dei consumi,cominciando a ridurre prelievi fiscali e contributivi”.

red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su