Header Top
Logo
Lunedì 1 Maggio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Agricoltura: Cia, ‘credit crunch’ da record, -22% di erogazioni nel 2012

colonna Sinistra
Venerdì 15 marzo 2013 - 17:33

Agricoltura: Cia, ‘credit crunch’ da record, -22% di erogazioni nel 2012

(ASCA) – Roma, 15 mar – Il ‘credit crunch’ nel settoreprimario ha raggiunto ormai livelli insostenibili, con treimprese su cinque che denunciano difficolta’ enorminell’accesso a finanziamenti e prestiti. Lo afferma la Cia(Confederazione italiana agricoltori), commentando i datiIsmea diffusi oggi che segnalano una flessione record dioltre il 22 per cento del credito agrario nel 2012, pari intermini assoluti a 613 milioni in meno assegnati nell’annoalle aziende del comparto.

Il valore delle erogazioni all’agricoltura scende inquesto modo ai livelli piu’ bassi dal 2008, con conseguenzedevastanti per il settore. Le aziende gia’ pagano il contodella crisi, dell’Imu e dei maggiori obblighi fiscali,dell’aumento dei costi produttivi -osserva la Cia – e con lastretta creditizia (e i tassi di interesse sui prestiti moltopiu’ alti) non solo sono costrette a ridurre di netto gliinvestimenti e l’innovazione, ma fanno sempre piu’ fatica apagare salari e fornitori. Le conseguenze dell’assenza di liquidita’ sono chiare edrammatiche: molte aziende, soprattutto le piu’ piccole, sonocostrette a chiudere i battenti: soltanto nel 2012 – ricordala Cia – l’agricoltura ha perso 17 mila imprese, schiacciatedall’impossibilita’ di far fronte agli oneri tributari econtributivi, ma soprattutto ai rincari di tutte leprincipali voci di spesa agricole, con l’energia lievitatanel 2012 dell’11,4 per cento, i concimi del 6,2 per cento, lesementi del 6 per cento e i mangimi del 5,5 per cento. Ma il sistema agroalimentare e’ fondamentale perl’economia, non si puo’ disperdere in questo modo una risorsavitale per la ripresa del Paese che vale il 15 per cento delPil. com/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su