Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Immobili: nel 2012 prezzi case -21,6%, spesa scende di 26 mld

colonna Sinistra
Giovedì 14 marzo 2013 - 13:16

Immobili: nel 2012 prezzi case -21,6%, spesa scende di 26 mld

(ASCA) – Roma, 14 mar – Nel 2012 le unita’ immobiliaricompravendute in Italia sono state 993.339; quasi 330milaunita’ in meno rispetto al 2011, in calo del -24,8% su baseannua (2012 su 2011). Lo comunica l’Osservatorio del MercatoImmobiliare dell’Agenza delle Entrate.

Solo nel’ultimo trimestre dello scorso anno, il volumedelle compravendite e’ sceso del 29,6%, ”si tratta dellamaggiore contrazione, in termini di tasso tendenziale annuo,registrata dal 2004”, spiega la nota dell’Osservatorio. Ilmercato residenziale ha registrato una contrazione delletransazioni pari a -30,5% solo nell’ultimo trimestre del2012.Le aree del Centro e del Nord perdono rispettivamente il-31,9% e il -31,7% delle transazioni e il Sud esibisce unacontrazione del -27,4%.

Complessivamente nel 2012 rispetto al 2011, la perdita divolumi di compravendita di abitazioni e’ di simile entita’sia nei capoluoghi (-25,1%) sia nei comuni minori (-26,1%).

Tra le macro aree i cali annui piu’ sostenuti si registranonei comuni minori del Centro e del Nord, -27,9% e -27,1%rispettivamente; nei comuni del Sud, capoluoghi e non, siregistra la perdita minore, -23,2%. Nelle maggiori citta’ italiane per popolazione, laflessione delle compravendite di abitazioni registrata nelquarto trimestre 2012 e’ stata pari a -25,2%.

Le compravendite di abitazioni con mutuo ipotecariorealizzate nel 2012, mostrano un tasso di variazionefortemente negativo rispetto al 2011, -38,6%. Il capitale complessivamente erogato nel 2012 ammonta a circa19,6 miliardi di euro, che corrispondono a una riduzione diquasi 15 miliardi di euro rispetto a quanto concesso per imutui accesi nel 2011, -42,8%. La quota di abitazioniacquistate da persone fisiche con il ricorso al mutuoipotecario risulta pari al 37,0%, quasi 8 punti percentualiin meno rispetto all’incidenza registrata nel 2011. In lineacon l’aumento dei tassi di interesse, che si portano a unlivello simile al 2006, la rata mensile iniziale subisceancora nel 2012 un incremento di circa il 3% (+5,8% nel 2011rispetto al 2010), superando cosi’ i 700 euro in termini divalore medio nazionale. La spesa per l’acquisto di abitazioni, al netto deglioneri di transazione e delle relative imposte, nel 2012 e’stata stimata complessivamente pari a 74,6 miliardi, in calorispetto al 2011 di circa il 26%, che corrisponde a unaperdita di oltre 26 miliardi di euro. Il valore medio diun’abitazione compravenduta nel secondo semestre 2012 e’ paria circa 167 mila euro; questo valore supera i 220mila euro alCentro e risulta inferiore ai 120mila euro nelle Isole. red/men

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su