Header Top
Logo
Mercoledì 24 Maggio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Generali: svalutazioni per 1,7 mld pesano su utile netto

colonna Sinistra
Giovedì 14 marzo 2013 - 08:05

Generali: svalutazioni per 1,7 mld pesano su utile netto

(ASCA) – Roma, 14 mar – Generali archivia il 2012 con unutile netto di 90 milioni di euro rispetto agli 856 milionidel precedente esercizio. A pesare sul risultato lesvalutazioni per quasi 1,7 miliardi di euro di cui 1,271miliardi nel quarto trimestre. Le svalutazioni del quartotrimestre sono attribuibili ai titoli AFS (792 milioni), allapartecipazione in Telco (148 milioni), a finanziamenti ecrediti (118 milioni), real estate (56 milioni) e altri asset(156 miloni). ”Le svalutazioni – si legge in una nota -pesano quasi integralmente sul risultato non operativo e nonhanno avuto un impatto significativo ne’ sul Solvency I ratione’ sulla posizione di capitale ai fini di rating, in quantogran parte degli attivi in considerazione era contabilizzatoai fini patrimoniali secondo il metodo del mark to market”.

Le svalutazioni – continua la nota – derivanodall’accurata e prudente asset review e incorporano l’impattodella decisione del Gruppo di allineare le soglie disvalutazione – che indicano quando un asset ha subito una”significativa” o ”prolungata” perdita di valore – allebest practice internazionali, consentendo una maggiorecomparabilita’ con i peers. Per il criterio di”significativita”’ della perdita di valore, cheprecedentemente variava da settore a settore con una mediadel 50%, si e’ optato per una soglia unica del 30%. Perquanto riguarda la definizione di perdita ”prolungata” lasoglia e’ stata ridotta da 36 a 12 mesi. Sull’utile hainoltre pesato anche il forte aumento del tax rate che e’passato a circa il 77% (40% di fine 2011), principalmente acausa dell’indeducibilita’ di una significativa parte dellesuddette svalutazioni. did/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su