Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • P.A.: Cgia Mestre, in un mese liquidati a imprese solo 3 mln debiti

colonna Sinistra
Martedì 12 marzo 2013 - 14:42

P.A.: Cgia Mestre, in un mese liquidati a imprese solo 3 mln debiti

(ASCA) – Roma, 12 mar – Degli oltre 70 miliardi di euro dicrediti che le imprese vantano dallo Stato, ”secondo unprimo bilancio fatto dal ministero dello Sviluppo economico,nel primo mese di operativita’ ne sarebbero stati liquidatiappena 3 milioni di euro”. E’ quanto segnala la Cgia diMestre rilevando che ”se si manterra’ questo ”ritmo” in unanno lo Stato riuscira’ a pagare attorno ai 36 milioni dieuro: di questo passo, lo stock sara’ smaltito in oltre 1.900anni”. ”Le ragioni di questo flop – secondo la Cgia – sonomolteplici, anche se in gran parte sono riconducibili, da unlato, alla difficolta’ di certificare i crediti, ostacolo cheha scoraggiato moltissime imprese a presentare la domanda, e,dall’altro, ai ritardi nella messa a punto della piattaformainformatica che ha il compito di collegare il sistemacreditizio con la Pubblica amministrazione. Tra leinefficienze del sistema va altresi’ sottolineato che nonsono poche le societa’ ed enti pubblici che non si sonoancora iscritti al portale, bloccando il funzionamentodell’intera operazione”.

”Una cosa inconcepibile – commenta Giuseppe Bortolussisegretario della CGIA – che non sta ne’ in cielo ne’ interra. In un momento di crisi e di mancanza di liquidita’,non e’ da Paese civile che vi siano decine e decine dimigliaia di imprese che non possono essere pagate perl’inefficienza e il malfunzionamento della Pubblicaamministrazione”.

”Noi – conclude Bortolussi – auspichiamo che nelleprossime settimane si possa arrivare alla formazione di unGoverno in grado di voltare pagina rispetto alle politicheeconomiche adottate in questi ultimi 15 mesi. E tra lepriorita’ che sono sul tappeto, il pagamento di questi 70miliardi di euro e’ un elemento assolutamente imprescindibilese si vuole davvero ridare liquidita’, fiducia e nuovoslancio alle piccole e medie imprese”.

com-fgl/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su