Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Unicredit: Fabi, non tollereremo maxi esternalizzazione dipendenti

colonna Sinistra
Venerdì 8 marzo 2013 - 19:13

Unicredit: Fabi, non tollereremo maxi esternalizzazione dipendenti

(ASCA) – Roma, 8 mar – ”Abbiamo ribadito con forza aUnicredit tutta la nostra contrarieta’ alle esternalizzazionipreviste dal Programma Newton, a cominciare da quelladell’Invoice management che coinvolge 112 lavoratori.

L’assenza di una reale prospettiva economica ha ancor piu’aumentato tutte le perplessita’ sulla possibilita’ diarrivare a un accordo negoziato.La precedenteesternalizzazione dello Shared Service Center a HP non haprodotto quell’incremento di clienti e attivita’ inizialmenteprospettato dall’azienda, motivo per il quale ad oggi siamointenzionati a rivisitare l’accordo di cessione a suo temposiglato con il Gruppo”. Cosi’ Mauro Morelli, Segretarionazionale della Fabi, ha commentato l’apertura dellaprocedura per gestire la cessione a Accenture del ramod’azienda Invoice management di Ubis, il Consorzioinformatico del Gruppo Unicredit, che si e’ aperta oggi aMilano.

Nella nota, il maggiore sindacato del settore bancariospiega che la cessione, operativa dal primo aprile, ”rientranel piu’ ampio Programma Newton, la maxi esternalizzazionedei servizi informatici e di back office del GruppoUnicredit, che coinvolgera’ 2000 lavoratori in tutta Europadi cui circa 800 in Italia”. ”Non possiamo tollerare”,conclude Morelli, ”di vedere trasferito sui lavoratori ilrischio d’impresa con operazioni che presentano prospettiveindustriali solo ipotetiche e senza che ci siano statipresentati piani di sviluppo credibili. Abbiamo dichiarato ladisponibilita’ ad accettare eventuali sacrifici deilavoratori, ma solo in un’ottica solidaristica e di equita’.

Mai potremo accettare di vedere spacchettati e ceduti inostri colleghi”.

com/men/rl

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su