Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fiat: Uliano (Fim-Cisl), trattiva difficile ma c’e’ nuovo contratto

colonna Sinistra
Venerdì 8 marzo 2013 - 12:29

Fiat: Uliano (Fim-Cisl), trattiva difficile ma c’e’ nuovo contratto

(ASCA) – Roma, 8 mar – I lavoratori della Fiat hanno unnuovo contratto. Lo annuncia, in una nota, il Segretarionazionale FIM CISL Ferdinando Uliano sottolineando che ”e’stata una trattativa lunga e difficile, caratterizzata da unasituazione di forte crisi del settore automobilistico, che haportato spesso l’azienda ad assumere posizioni dirigidita”’.

”Siamo riusciti – aggiunge il sindacalista – concaparbieta’ e determinazione a superare anche i momenti dicrisi del negoziato, questo ci ha consentito oggi, di trovareun’intesa positiva e di fare un rinnovo contrattuale per ilavoratori e le lavoratrici di FIAT. Questo ha un fortevalore, se pensiamo a cosa succede in altre caseautomobilistiche in Europa, come Ford, Opel, Renault e Psa,dove la discussione tra le parti e’ sula riduzione salariale,occupazionale e la chiusura di stabilimenti”.

L’accordo prevede un incremento retributivo in paga basedal 1 di febbraio 2013 di euro 40,00 al 3* gruppo primafascia. Questo significa che nel 2013 sia come incrementomensile, che come salario erogato nell’anno, il contrattoFiat da di piu’ del contratto dei metalmeccanici diFedermeccanica precisamente: 40,00 euro mensili, contro i 35euro mensili e 480 euro annuali contro le 455 euro. Anche lariparametrazione del salario sugli altri livelli e’ migliore,per le categorie piu’ basse viene erogata in proporzionemaggior salario.

”Nel mese di ottobre – annuncia il dirigente sindacale -riprenderemo il negoziato sul biennio salariale 2014-2015 egia’ dal mese prossimo per gli altri aspetti contrattuali. L’accordo Fiat e’ stato giudicato positivo dalledelegazioni sindacali trattanti ed entro il 22 marzo, sara’sottoposto alla valutazione delle rappresentanze sindacalinei vari stabilimenti del Gruppo.

red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su