Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Energia: Ocse, in Italia boom rinnovabili ma aumento costo bolletta

colonna Sinistra
Venerdì 8 marzo 2013 - 16:04

Energia: Ocse, in Italia boom rinnovabili ma aumento costo bolletta

(ASCA) – Roma, 8 mar – Tra il 2000 e il 2011 l’Italia haincrementato del 19% la produzione di energia da fontirinnovabili, che vale il 28% della fornitura di energiaelettrica. Il picco e’ stato raggiunto nel 2011 quando con 29miliardi investiti l’Italia e’ stato il quarto Paese al mondoper investimenti in energia verde, grazie a una fortepolitica incentivante che non e’ priva di effetti distorsivisul costo in bolletta per il consumatore finale. E’ quanto emerge dal ”Rapporto Ocse sulle performanceambientali: Italia 2013”, presentato oggi a Roma da SimonUpton, direttore del dipartimento Ambiente Ocse, allapresenza del ministro Corrado Clini, e del sottosegretarioallo Sviluppo economico, Claudio De Vincenti. Piu’ aumenta la capacita’ installata, infatti, piu’aumenta il costo dell’incentivo che, ad esempio, e’raddoppiato nell’arco di un solo anno, tra il 2010 e il 2011,portandosi a quota sette miliardi di euro. Parimenti, gliincentivi per l’uso di rinnovabili hanno rappresentato circail 15% del costo in bolletta a luglio 2012, circa raddoppiatorispetto al 7,3% del gennaio 2010. In tale quadro, pur riconsocendo gli sforzi compiuti inItalia per ”adeguare gli incentivi e permettere dicontrollare i costi che gravano sui consumatori fino al2020”, gli esperti Ocse sono critici ”con la politicaitaliana in materia di rinnovabili che, in linea generale,sembra sia stata caratterizzata da una mancanza di visione dilungo termine, forse a causa del fatto che un piano destinatoalle energie rinnovbili sia stato preparato solo nel 2010, iseguito agli accordi presi in ambito Ue”. stt/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su