Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Wind: in mercato difficile aumentano clienti e tengono i ricavi (1 upd)

colonna Sinistra
Mercoledì 6 marzo 2013 - 11:23

Wind: in mercato difficile aumentano clienti e tengono i ricavi (1 upd)

(ASCA) – Roma, 6 mar – Nonostante il clima economicodifficile Wind archivia il 2012 con i principali indicatoriin crescita. I ricavi aumentano del 2,1% a oltre 5,4 miliardial netto del’impatto del taglio della tariffa di terminazionemobile. I clienti nel mobile aumentano del 3% a oltre 21,6milioni e a dicembre Wind registra il record di acquisizionilorde. ”Wind chiude il 2012 – si legge in un comunicato -confermandosi come la societa’ con i risultati migliori delmercato, in un contesto difficile caratterizzato dallacontrazione dell’economia, da un scenario regolamentaresfidante e della forte competizione”. ”I principi fondamentali di chiarezza, trasparenza esemplicita’, rafforzati nella campagna pubblicitaria del2012, hanno determinato il costante aumento della baseclienti mobile e fissa, segno del persistente apprezzamentodei clienti”. Tornando ai numeri i ricavi da servizi si attestano a5.053 milioni di euro in discesa del 4,2% per effetto deltaglio della tariffa di terminazione mobile del 53%,parzialmente compensati da ricavi da altre operazioni nonricorrenti. I ricavi da servizi mobili subiscono unadiminuzione del 4,5% a causa del gia’ citato taglio dellatariffa di terminazione, al netto del quale avrebberoottenuto un miglioramento del 2,3% rispetto al 2011. I ricavidati del mobile registrano una performance estremamentepositiva con un aumento dei ricavi da internet mobile del41,3% e un aumento del 9,3% dei ricavi da messaggi. L’EBITDA si attesta a 2.063 milioni di euro con unadiminuzione rispetto al 2011 del 2,7% dovuta principalmenteall’effetto sui ricavi del taglio della tariffa diterminazione mobile parzialmente compensata dalle iniziativedi risparmio sui costi attuate nel periodo. Il margine EBITDArimane stabile al 38%. Nel corso del 2012 WIND ha investito905 milioni di euro, escludendo i costi capitalizzati perl’acquisto delle frequenze LTE pari a 95 milioni, perl’ampliamento della copertura HSPA+ raggiungendo oltre il 95%della popolazione e migliorandone sensibilmente la capacita’di backhauling per sostenere il traffico dati sia fisso chemobile. La buona performance dell’EBITDA coniugata conl’efficienza degli investimenti effettuati hanno consentito aWIND di incrementare il Cash Flow Operativo del 2,8% rispettoal 2011.

WIND ha inoltre raggiunto il proprio record nelleacquisizioni lorde nel mese di dicembre ed il 64% delle nuoveattivazioni nette realizzate nell’anno, sintomo di una sempremaggiore attenzione dei clienti a tariffe trasparenti ecompetitive, soprattutto in questo contesto economicodifficile. L’ARPU mobile si attesta sui Euro14,4 con unulteriore incremento della componente dati, in crescitarispetto all’anno precedente dell’11,9%, a 3,9 euroraggiungendo il 27% dell’ARPU totale a dimostrazione dellasempre maggiore importanza di questo segmento di mercatoulteriormente rafforzato dalla crescente diffusione dismartphone e tablet. Nella telefonia fissa, a seguito della nuova strategiaoperata durante l’anno a favore della commercializzazione deiservizi in accesso diretto, la base clienti totale, purraggiungendo i 3,1 milioni di utenti, decresce dell’1,0%rispetto all’anno precedente. Si nota pero’ un sensibileaumento della clientela ULL al 2,8%, della clientela ULLbroadband, pari al 5,6% e della clientela Dual Play checresce del 6,1%. L’ARPU della telefonia fissa si attesta a31,2 euro in decrescita rispetto al 2011 per effetto dellasituazione economica che spinge il cliente ad una maggioreoculatezza nell’utilizzo del proprio ”bundle” diminuendo iltraffico pay per use. L’ARPU internet broadband si attesta a18,8 euro in diminuzione del 2,5%.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su