Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Gruppo Trevi: a controllata Drillmec fornitura 6 impianti petroliferi

colonna Sinistra
Lunedì 4 marzo 2013 - 10:22

Gruppo Trevi: a controllata Drillmec fornitura 6 impianti petroliferi

(ASCA) – Roma, 4 mar – Drillmec, societa’ del Gruppo TREVIspecializzata nella realizzazione di impianti per laperforazione petrolifera e pozzi d’acqua, si e’ aggiudicatala fornitura di sei nuovi impianti petroliferi onshore delvalore di circa 140 milioni di USD da SnamProgetti ArabiaSaudita societa’ di Saipem e da IDC Iraq Drilling Company. Drillmec, per SnamProgetti Arabia, – si legge in una nota- realizzera’ tre impianti onshore di nuova concezione chesaranno prodotti e testati presso lo stabilimento di DrillmecS.p.A. a Piacenza, per essere successivamente trasferiti edinstallati nella regione di Dammam in Arabia Saudita. Ilcontratto prevede la consegna degli impianti in soluzione”full package”, comprensivi quindi di tutti gli accessoriper il drilling. La societa’ si occupera’ inoltre deiservizi di rig up, della manutenzione dei singoli impianti edell’assistenza tecnica dedicata. La tecnologia Drillmec verra’ utilizzata a Dammam (ArabiaSaudita) che e’ una delle regioni piu’ ricche di idrocarburial mondo. Gli impianti full package da 2,000 HP, completi diaccessori per le perforazioni di pozzi petroliferi a condottaverticale ed orizzontale, verranno realizzati seguendo lespecifiche tecniche e progettuali suggerite dal cliente.

Nello specifico si trattera’ di impianti di tipoconvenzionale particolarmente indicati per le perforazioni adoltre 6,500 metri. Per IDC Iraq Drilling Company la societa’ fornira’ treimpianti per la perforazione petrolifera. Tale forniturarientra nel piano strategico avviato, nel corso del 2008, dalGoverno Iracheno per incrementare le attivita’ estrattive digreggio e gas al fine di rilanciare l’economia del Paese.

Drillmec realizzera’ e sviluppera’ impianti di tipoconvenzionale dotati delle migliori soluzioni necessarie perl’estrazione e l’utilizzazione dei giacimenti onshore.

I ricchi giacimenti di idrocarburi e le caratteristichegeologiche del terreno prevedono perforazioni tra 3,500 -6,500 metri di profondita’. I rigs forniti sarannopersonalizzati e con potenza tale da garantire la resamaggiore alle piu’ alte profondita’. red/glr

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su