Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Crisi: Confedilizia, nuovo governo elimini ingiusto peso fisco

colonna Sinistra
Sabato 2 marzo 2013 - 13:12

Crisi: Confedilizia, nuovo governo elimini ingiusto peso fisco

(ASCA) – Roma, 2 mar – ”Occorre un governo al piu’ presto,che si faccia carico di eliminare l’assurdita’ italiana piu’eclatante: quella di aver affrontato una situazionestraordinaria di finanza pubblica scaricando la fiscalita’relativa su una sola categoria di italiani, i risparmiatoriche hanno investito nella propria casa o in case daaffittare. Solo un segnale preciso che rettifichi l’attualesmodata fiscalita’ immobiliare, potra’ risollevare un settoretrainante per l’intera economia come l’edilizia e avviare laripresa ripristinando un minimo di equita”’. Lo affema ilpresidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani.

”Il 18 giugno – continua Fogliani – andra’ pagatol’acconto IMU ed in luglio la TARES per i rifiuti, conrelativa maggiorazione.

Con le attuali rendite catastali maggiorate del 60 per cento,si sono incassati per l’IMU almeno 3 miliardi in piu’ delprevisto. Si vogliono pero’ tenere le stesse rendite? E perle case affittate, non e’ ora di tornare alla versioneoriginale dell’IMU, per non aggravare l’emergenza abitativa?La maggiorazione Tares, poi, e’ chiaramente incostituzionale:grava su proprietari ed inquilini anche se e’ destinata afinanziare servizi indivisibili, e quindi a favore di tutti.

Sono problemi che vanno affrontati alla svelta, sono statilarga parte del moto di ribellione manifestatosi in sedeelettorale”.

com-ceg

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su