Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Calcio: incontro Figc-club sul doping, si lavora a passaporto biologico

colonna Sinistra
Giovedì 28 febbraio 2013 - 19:36

Calcio: incontro Figc-club sul doping, si lavora a passaporto biologico

(ASCA) – Roma, 28 feb – Un aumento dei controlli a sorpresa ela possibile introduzione del Passaporto Biologicodell’Atleta (ABP). Sono state queste due delle principalitematiche affrontate oggi a Milano nel corso del consuetoincontro per il rinnovo delle licenze UEFA tra la Commissioneantidoping della Figc e i club di Serie A e Serie B,appuntamento a cui hanno preso parte anche il presidentedella Lega di A Maurizio Beretta e il presidentedell’Associazione Italiana Calciatori (Aic) Damiano Tommasi.

Una delle novita’ a cui si sta lavorando e’ il passaportocon l’archivio dei parametri ematici dell’atleta, che, semprecoordinati con Coni e Fifa, potrebbe essere applicato in viasperimentale sui calciatori della Nazionale. ”Il progettogia’ c’e’ – ha spiegato il presidente della CommissioneAntidoping della Figc Pino Capua – e ci stiamo attrezzandoper farci trovare pronti”. La Commissione Antidoping FIGC e il CONI hanno intenzionedi prediligere per il futuro il sistema dei controlli fuoricompetizione e a sorpresa, impegnandosi a combattere ildoping aumentando l’attenzione sui vivai e sul CampionatoPrimavera, che, sino al 2011, era controllato solo nelle suefasi finali. Per il 2013 la Federcalcio d’intesa con il CONI hapredisposto il controllo di 941 gare per un totale di 2.804campioni da analizzare, prevedendo controlli Epo ed Ematicisu circa 300 di essi, per un investimento economico di circaun milione e cinquecentomila euro.

In particolare, nel 2013 il programma dei controlli ingara viene cosi’ ripartito tra i campionati: serie A maschile(controllata al 100% delle sue 380 gare); SupercoppaItaliana-Coppa Italia (dai quarti di finale per un totale di9 gare); serie B maschile (controllata a campione in 235gare, equivalente al 50% del totale); Lega Pro maschile(controllata a campione per un totale di 168 gare); Primavera(controllata a campione per un totale di 39 gare) – Berretti(3 gare della fase finale); serie A femminile (controllata acampione per un totale di 44 gare); serie A maschile calcio a5 (controllata a campione per un totale di 63 gare). Siconsideri, tra l’altro, che, nelle categorie dilettantistiche(calcio a 5 e calcio femminile) i controlli vengonoeffettuati anche e soprattutto da una Commissione costituitapresso il Ministero della salute, la c.d.

CVD/Commissione di vigilanza sul doping.

Fondamentale sara’ anche il lavoro di educazione eformazione. Alla consueta attivita’ di educazione direttaagli atleti, di aggiornamento attraverso convegni ed adesionelibera, di partecipazione e supporto individuale degliesperti, la FIGC ha istituito infatti dei veri e proprifollow up annuali sul tema doping e tutela della saluterivolti agli ”addetti ai lavori”, referenti sanitari edamministrativi delle societa’, introducendo il sistema delleLicenze Nazionali che impone una serie di adempimenti annualiobbligatori per l’iscrizione ai Campionati professionistici.

Tra questi adempimenti vi e’ l’obbligo di partecipazione adue incontri sul tema della ”tutela della salute e dellalotta al doping”.

red/rf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su