Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Fincantieri: utile in crescita a 15 mln nel 2012

colonna Sinistra
Martedì 26 febbraio 2013 - 13:01

Fincantieri: utile in crescita a 15 mln nel 2012

(ASCA) – Roma, 26 feb – Il Consiglio di Amministrazione diFincantieri ha approvato oggi il progetto di bilancioconsolidato e il bilancio d’esercizio relativi all’anno 2012.

Lo annuncia il gruppo in un comunicato.

L’esercizio 2012 chiude con un utile pari a oltre 15milioni, in miglioramento rispetto all’anno precedente e conun Ebitda di 137 milioni, registrando ricavi che, nonostantele persistenti difficolta’ del settore, si assestano a circa2,4 miliardi con una quota di export che supera il 70%.

La posizione finanziaria netta risulta essere positivaper 480 milioni di euro, con una disponibilita’ di cassa di692 milioni. Il patrimonio netto risulta essere pari a 957milioni, con 309 milioni di riserve prevalentemente per utilinon distribuiti. In bilancio sono appostati fondi per unammontare pari a circa euro 101 milioni.

Gli investimenti, pari a 89 milioni, sono relativiprincipalmente al completamento di progetti gia’ avviatinegli esercizi precedenti. Sotto l’aspetto commerciale l’azienda ha ottenuto accordiper nuovi ordini, comprese le opzioni, per complessivi 6,5miliardi che includono tutte le nuove navi prototipoassegnate nel settore delle navi da crociera. Tale valoreinclude contratti gia’ finalizzati per 1,4 miliardi, mentre irimanenti accordi sono tutti soggetti alla finalizzazione delrelativo pacchetto finanziario. In particolare, nel compartomercantile sono stati sottoscritti contratti per larealizzazione di due navi da crociera per l’armatore VikingOcean Cruises ed e’ stato acquisito dalla compagnia canadeseSociete’ des traversiers du Quebec un ordine per lacostruzione di un traghetto dual fuel di ultima generazione.

Nel settore militare l’azienda segnala l’acquisizione,attraverso la controllata americana Fincantieri Marine Group,dell’ordine per la costruzione di due unita’ LCS (LittoralCombat Ship) per la US Navy (relative al contratto per lacostruzione di 10 unita’ siglato alla fine del 2010) e di 40piccoli pattugliatori per la US Coast Guard. Infine sonostati acquisiti ordini per 66 milioni nel businessriparazioni e trasformazioni e per 77 milioni in quello deisistemi e componenti.

Il consiglio di Amministrazione ha inoltre preso attodelle dimissioni presentate dal Presidente Corrado Antoninicon decorrenza 31 dicembre scorso, rinviando la nomina delnuovo Presidente a una prossima occasione.

Tgl/sen/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su