Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Martedì 26 febbraio 2013 - 13:14

Borsa: Piazza Affari chiude in forte ribasso

(ASCA) – Roma, 26 feb – Giornata nera per Piazza Affari che archivia gli scambi in forte ribasso. Si allarga il tonfo di Piazza Affari dopo l’asta Bot semestrali. L’indice Ftse Mib lascia sul terreno il 4,89%. La Consob ha deciso di vietare le vendite allo scoperto sul titolo Intesa San Paolo oggi e fino alla fine della seduta di domani. Il divieto, sottolinea la Commissione, in applicazione del Regolamento comunitario in materia di ”Short Selling”, ”tenuto conto della variazione di prezzo registrata oggi dal titolo (superiore alla soglia del 10%)”. Il divieto, prosegue la Consob, ”riguarda le vendite allo scoperto assistite dalla disponibilita’ dei titoli. Con cio’ viene estesa e rafforzata la portata del divieto di vendite allo scoperto nude, gia’ in vigore per tutti i titoli azionari dal primo novembre scorso in virtu’ del Regolamento Comunitario”. Brusco rialzo dei rendimenti all’asta di Bot a sei mesi. Il rendimento e’ schizzato all’1,23% rispetto allo 0,731% del precedente collocamento. In calo anche la domanda. Il cover ratio e’ stato pari a 1,44 rispetto all’1,65 del collocamento di inizio anno. Il Tesoro comunque ha collocato il totale dell’importo offerto, pari a 8,5 miliardi di euro. I rendimenti tornano a salire dopo una costante discesa. Nel giugno scorso infatti il Bot a sei mesi sfiorava il 3% per poi scendere nelle aste successive fino a scivolare sotto l’1% nei due ultimi collocamenti. Rispetto al collocamento di inizio 2013 la maggiore spesa per interessi e’ di circa 44 milioni di euro, da 64 milioni a 108 milioni di euro. red/int

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su