Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Bankitalia: sulla G.U. le istruzioni per migrazione bonifici alla SEPA

colonna Sinistra
Venerdì 22 febbraio 2013 - 19:32

Bankitalia: sulla G.U. le istruzioni per migrazione bonifici alla SEPA

(ASCA) – Roma, 22 feb – Sono pubblicate oggi sulla GazzettaUfficiale le istruzioni della Banca d’Italia applicative delRegolamento UE 260/2012 che stabilisce i requisiti e i tempidella migrazione dei servizi di bonifico e di addebitodiretto nazionali ai servizi armonizzati della Single EuroPayments Area (SEPA). Lo rende noto la stessa Bankitalia.

Secondo quanto previsto dal Regolamento – spiega uncomunicato -, entro la data finale del 1* febbraio 2014 iservizi nazionali di bonifico e addebito diretto dovrannoessere dismessi per essere sostituiti dai corrispondentiservizi SEPA. L’obiettivo e’ quello di promuovere a livelloeuropeo la diffusione di servizi di pagamento armonizzati,efficienti e sicuri. In particolare, la possibilita’ didisporre e ricevere pagamenti in tutta Europa utilizzando ununico conto ed effettuando le operazioni in manieracompletamente automatizzata produrra’ benefici – in terminisia di costi sia di tempi di esecuzione – per tutti gliattori coinvolti nella catena del pagamento: i fruitori(consumatori, esercenti, imprese, pubbliche amministrazioni)e i fornitori (banche, Poste Italiane S.p.A., istituti dipagamento e istituti di moneta elettronica).

Alle Autorita’ competenti designate dagli Stati Membri e’attribuito il compito di presidiare la regolare applicazionedel Regolamento comunitario. Nel nostro Paese tale funzionee’ attribuita alla Banca d’Italia in quanto responsabiledella sorveglianza sul sistema dei pagamenti ai sensidell’art. 146 del Testo Unico Bancario.

Nell’ambito di detta competenza, la Banca d’Italia hapredisposto le istruzioni applicative; esse consentono laprecisa individuazione dei servizi nazionali corrispondential bonifico e all’addebito diretto che dovranno migrare aglistandard della SEPA, attivano alcune deroghe previste dalRegolamento e, piu’ in generale, facilitano il passaggiodegli intermediari e della clientela ai nuovi servizi dipagamento paneuropei.

Il testo del Provvedimento e’ stato sottoposto a unaconsultazione pubblica conclusa il 26 novembre 2012; ai sensidel Trattato sul funzionamento dell’Unione europea, e’ statoacquisito il parere della Banca Centrale Europea. Leprincipali osservazioni pervenute e le relative valutazioniformulate sono pubblicate – unitamente al testo delProvvedimento e a un documento illustrativo – sul sitointernet della Banca d’Italia(http://www.bancaditalia.it/sispaga/sms/sepa/normativa/provv-bi-reg-260-2012).

com/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su