Header Top
Logo
Venerdì 21 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Expo 2015: Sala, situazione positiva. Nascera’ Centro ricerca sul cibo

colonna Sinistra
Giovedì 21 febbraio 2013 - 20:36

Expo 2015: Sala, situazione positiva. Nascera’ Centro ricerca sul cibo

(ASCA) – Roma, 21 feb – La situazione organizzativa di Expo2015 ”e’ positiva sotto diversi punti vista”. Lo ha dettol’amministratore delegato di Expo 2015, Giuseppe Sala, in unaconferenza stampa odierna al fianco del ministrodell’Ambiente, Corrado Clini, e al sottosegretario allapresidenza del Consiglio con delega a Expo 2015, PaoloPeluffo, per presentare il neo siglato protocollo d’intesarelativo alla realizzazione di un Centro internazionalepermanente di ricerca per la nutrizione e lo svilupposostenibile, una volta conclusa la manifestazione milanese.

Oltre che guardare al ‘dopo Expo’, l’occasione e’ statautile per fare il punto sullo stato della preparazionedell’evento che si terra’ dal primo maggio al 31 ottobre del2015 e dedicato al macro-tema dell’alimentazione. ”Hannogia’ aderito 120 paesi e centreremo facilmente, o forsesupereremo, il target di 130 prefissato”,ha indicato l’AdSala. Altro motivo di ottimismo e’ che ”i lavori sonoavviati ed entro la fine dell’anno dovremmo ocnsegnare aipaesi partecipanti i lotti dove allestiranno i loropadiglioni”, ha previsto Sala. Pensando all’eredita’dell’Expo – oltre all’aspetto puramente infrastrutturale – ilnuovo Centro internazionale di ricerca concepito dalprotocollo odierno ”sara’ un presidio permanente e unriferimento internazionale sul tema della conciliazione trale politiche di sicurezza alimentare e quell disostenibilita’ ambientale”, ha indicato il ministro Clini.

In vista della chiusura del tavolo di coordinamentoministeriale da lui guidato, il sottosegretario Peluffo hastimato come ”la Societa’ expo ha sciolto molti nodi inquesti mesi, ora pero’ tutto il Paese deve agire”. In talequadro ”dopo il periodo elettorale sara’ presentata unacampagna di comunicazione e mobilitazione sul temadell’alimentazione in particolare nelle scuole, con oltre duemilioni di studenti che saranno coinvolti in due anni”, haindicato Peluffo. Secondo il quale un’altra eredita’fondamentale di Expo2015 dovrebbe essere ”un grande museodella civilta’ italiana sul cibo, con una scuola che ripensiil sistema formativo su ristorazione, produzione agricola ealimentazione, settori chiave per l’Italia, piu’ che peraltri Paesi”, ha chiuso Peluffo.

stt/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su