Header Top
Logo
Mercoledì 26 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Assoelettrica: con rinnovo contratto aumenti a regime di 160 euro

colonna Sinistra
Martedì 19 febbraio 2013 - 13:43

Assoelettrica: con rinnovo contratto aumenti a regime di 160 euro

(ASCA) – Roma, 19 feb – Si sono concluse nella serata di ierile trattative per il rinnovo del contratto di lavoro delcomparto elettrico, che hanno visto un serrato confronto trale organizzazioni sindacali di categoria (Filctem-Cgil,Flaei-Cisl e Uiltec-Uil) e la rappresentanza datorialeguidata da Assoelettrica insieme a Federutility, EnelDistribuzione, Gse, Terna e Sogin. Il nuovo contratto, cheavra’ validita’ triennale, fino al 31 dicembre 2015, prevedeun aumento dei trattamenti economici di 160 euro mensili aregime, che sara’ scaglionato in misura crescente sui treanni di validita’ degli accordi, soprattutto sul 2014 ed il2015. E, per la prima volta nell’ambito di un rinnovocontrattuale nazionale di categoria, e’ stabilito che unaquota dell’incremento retributivo, variabile tra il 15 ed il20 per cento, sia legata a parametri di produttivita’.

”Crediamo si tratti di un passo avanti decisivo indirezione di uno svecchiamento delle logiche contrattuali -commenta il presidente di Assoelettrica Chicco Testa -. Dopogli accordi interconfederali e innumerevoli discussioni si e’infatti stabilito di collegare, sia pure in misura ancoraridotta, il miglioramento delle retribuzioni ad effettiviincrementi della produzione. Cio’ assume un valoreparticolare in una fase molto difficile, che vede il compratotermoelettrico in grave sofferenza, in relazione allariduzione della domanda elettrica ed all’eccessivo sviluppodelle fonti rinnovabili incentivate, che godono di priorita’di dispacciamento dell’energia prodotta”.

Il nuovo contratto prevede anche l’introduzione di nuoveregole per lo sciopero (il cosiddetto ”sciopero virtuale”per il personale in reperibilita’) ed un protocollo per losviluppo della competitivita’ attraverso l’introduzione dielementi di flessibilita’ nella gestione degli orari dilavoro.

red/did/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su