Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • ASI: Corte Conti, contenere spese e razionalizzare costi

colonna Sinistra
Lunedì 18 febbraio 2013 - 16:38

ASI: Corte Conti, contenere spese e razionalizzare costi

(ASCA) – Roma, 18 feb – Nella relazione sulla gestioneattuata dalla Agenzia Spaziali Italiana (ASI) negli esercizi2010 e 2011 la Corte dei Conti ha evidenziato per l’esercizio2010: un disavanzo finanziario di euro 61.551.800, disavanzopeggiorato nell’esercizio 2011 (euro 153.437.819), pereffetto della notevole diminuzione delle entrate (-17,8%),conseguente alla riduzione dei trasferimenti statali(-13,34%). Modesta riduzione ha fatto registrare la spesa(-3,78%), nonostante l’aumento del 6,70% della spesa corrente- in ragione della drastica riduzione delle spese in contocapitale (-89,87%). L’avanzo di amministrazione si e’ridotto, nel 2010, ad euro 374.157.443, con una diminuzionedel 7,77% rispetto al 31/12/2009 e, del 38,39% nel 2011. Nel2010 si e’ avuto un disavanzo economico di euro 154.481.562,peggiorato nel 2011, (euro 183.360.219); il patrimonio nettoal 31/12/2010 si e’ ridotto ad euro 1.058.913.484 ed al31/12/2011 si ulteriormente ridotto ad euro 875.553.265(-17,32%). La spesa unitaria media per il personale e’aumentata nel 2010 del 14,47% ed e’ diminuita nel 2011dell’8,38%. Gli impegni totali per i programmi nazionali eper l’ESA, che rappresentano circa il 93% della spesacomplessiva dell’Agenzia, sono aumentati, nel 2010, del 2,74%e, nel 2011, del 7,25%. In esito alle analisi effettuate in sede di controllo laCorte ha, conclusivamente, sottolineato l’esigenza chel’Agenzia: ponga una particolare attenzione al contenimentodella spesa ed alla razionalizzazione dei costi dellagestione; non adotti provvedimenti di stabilizzazione delpersonale assunto a tempo determinato su fondi provenienti dacontratti di ricerca; si attenga alle indicazioni delMinistro vigilante in tema di designazioni per la nominanegli organi di gestione delle societa’ partecipate; pongamaggiore attenzione al ricalcolo degli ammortamenti.

red/rf

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su